• MW SUGGESTIONS •

Natura e ritmi slow: la stagione invernale a Bielmonte

Data pubblicazione : 06/02/2018     
Autore : Franca D.Scotti



Da qualche è anno è caccia ai comprensori minori lontano dalla folla, in cerca di una montagna più autentica dove riscoprire il piacere di aggirarsi fra cime innevate, dedicandosi ad attività slow a contatto con una natura immacolata.
Una tendenza che ha portato alla ribalta mete come Bielmonte, piccola località immersa nel paesaggio integro dell’Oasi Zegna, dove è stato istituito anche lo Slow Day (il martedì, giorno di chiusura degli impianti).
E che offre 20 km di tracciati per il fondo che si snodano tra i boschi della Valsessera, una fitta rete di sentieri per gli amanti delle ciaspole (da percorrere, volendo, anche in compagnia di guide esperte), e un’esperienza magica: le passeggiate al chiaro di luna  con cena finale, organizzate per tutto il periodo invernale, nelle notti di plenilunio.

A Bielmonte, cuore dell’Oasi Zegna, la vicinanza alle città grandi e il comodissimo parcheggio sotto il parterre di arrivo delle piste, sono già un bel risparmio.
Se poi si aggiunge lo skipass giornaliero a prezzi ragionevoli e un ampio ventaglio di occasioni per le famiglie con bambini, per tutta la stagione, oltre a  tariffe agevolate anche per gli «over 60» e gli studenti universitari: ecco il piacere di una vacanza invernale qui.

Bielmonte è un comprensorio di piccole dimensioni, con piste per lo più facili e poco affollate, esposte tutto il giorno al sole, con ben due scuole di sci e oltre 60
maestri a disposizione, per insegnare dallo sci alpino allo snowboard, dal fondo al fun carving, fino alle ciaspole e al pattinaggio sul ghiaccio.


E per i fan dello slow ski, che dopo un paio d’ore sulle piste godute in tutta calma optano per una buona polenta in rifugio o per una passeggiata con vista sul Monviso e sul Monte Rosa, tante occasioni piacevoli.
Per adulti e  bambini la grande festa per le famiglie del periodo di Carnevale, con scherzi, giochi, maschere e sorprese.
Da non perdere  la spettacolare gara Neve e ghiaccio storico che combina sci e auto d’epoca: per il terzo anno le prove di regolarità si svolgeranno su un percorso montano ad anello all’interno dell’Oasi Zegna il 17 febbraio, seguite domenica 18 dallo slalom gigante per piloti e navigatori.

Se si vuole trascorrere una serata insolita, da non perdere l'aperitivo après-ski: gli amanti della tranquillità e atmosfere alla mano possono raggiungere il rifugio Monte Marca, sulla punta più alta dell'Oasi Zegna. Ci si arriva con gli sci ai piedi, su una seggiovia vintage: monoposto e in funzione dal 1957. Oppure con le ciaspole, in 20 minuti, lungo una traccia battuta. In cima la vista spazia a 360° gradi sulla cerchia alpina e in tavola arrivano miaccie valsesiane, polenta concia e tome locali. E poi discesa in notturna verso casa!


L’Oasi Zegna dove è collocato Bielmonte è una vasta area montana protetta, ad accesso libero, attraversata dalla strada Panoramica Zegna nelle Alpi Biellesi.
Una montagna che affascina e che accoglie se vissuta in maniera slow. 
Anche l’ospitalità diventa un'esperienza da vivere nel cuore della natura, grazie ad una serie di strutture d’accoglienza in autentico stile montano, che
mirano alla valorizzazione dei sapori tipici.
L'Oasi Zegna, primo esempio di mecenatismo ambientale in Italia, dal 2014 è entrata nel circuito di promozione e sensibilizzazione adottato dal FAI - Fondo Ambiente Italiano - ottenendone il patrocinio.





Viaggio in Perù: tornare indietro nel tempo Irlanda: per romantici cinefili