• MW SUGGESTIONS •

Dolce estate a Barbados: tra mare, natura e cultura

Data pubblicazione : 10/07/2014     
Autore : Franca D. Scotti


L’occasione perfetta sarà il Crop Over Festival, che si celebra a Barbados tra luglio e agosto. E’ il più grande evento dell’isola che si celebra dal 1780 per festeggiare la fine del raccolto della canna da zucchero e l’inizio della produzione del rum.
In questo periodo dell’anno si svolge un fitto calendario di eventi, testimonianza della più autentica cultura dell’isola: parate, competizioni di soca e calypso, concerti, il mercato di artigianato locale, un festival di arti visive e molto altro. Apoteosi del festival sono le finali del Pic-o-De-Crop, il 1° agosto, con la premiazione dei più grandi musicisti di calypso, il Cohobblopot, il 3 agosto, uno spettacolo travolgente con musicisti e ballerini locali e internazionali, fuochi d’artificio, maschere e costumi, e la grande parata del KadoomentDay il 4 agosto, un Carnevale di colori, danze e musiche con migliaia di persone in maschera che scendono a sfilare e ballare nelle strade di St. Michael.
Ma per scoprire la gioia di vivere di Barbados non bisogna aspettare questo evento. Ci sono molte occasioni durante tutto l’anno per volare in questa piccola isola situata in posizione riparata, tra il Mar dei Caraibi e l’Oceano Atlantico.
Barbados offre mille esperienze, oltre al piacere di una vacanza  da sogno tra cielo e mare infiniti.
Un giorno in catamarano con Cool Runnings Catamaran Cruises porta ad ammirare la costa dell’isola da una prospettiva privilegiata, nuotando con le tartarughe Hawskbill, facendo snorkeling tra colorati pesci tropicali e godendo tramonti mozzafiato in crociera.
Nell’interno invece ci attendono avventure emozionanti.Si può esplorare il verde entroterra di Barbados con Island Safari Tour che propone esperienze off-road percorrendo aree accessibili solo dalle Jeep 4x4, con stop nei punti più scenografici e inusuali dell’isola come il Leone segnaletico di Gun Hill, Edge Cliff, la spiaggia di Bathsheba.
Si può raggiungere la Harrison’s Cave, una delle più impressionanti meraviglie naturali dell´isola, una caverna calcarea cristallizzata, con stalattiti, stalagmiti, ruscelli, laghi e cascate, aperta ufficialmente al pubblico nel 1981.
Per i visitatori più avventurosi ecco le proposte di AerialTrekZipline Adventures che garantiscono divertimento e adrenalina: attraversare la foresta pluviale da un’altezza di 30 metri, passando su otto piattaforme sugli alberi collegate da cavi sui quali scivolare agganciati a imbragature.
Oppure, immancabili,le avventure sottomarine.  Atlantis Submarine Tours porta nel mondo sommerso di Barbados, nei colorati fondali marini, fino ad una profondità di 40 metri, per ammirare relitti sommersi, coralli, pesci tropicali e tartarughe. Guide esperte introducono i passeggeri alla vita sottomarina e all’importanza della barriera corallina per l’ecosistema, per un tour sotto il livello dell’acqua allo stesso tempo divertente ed educativo. E perché non fare un tuffo nel passato, alla George Washington’s House? Nel 1751, il giovane George Washington, allora diciannovenne, si recò a Barbados con il fratello Lawrence, soggiornando per due mesi nella casa signorile di Bush Hill House.
Barbados è così rimasto l´unico Paese al di fuori degli Stati Uniti visitato dal futuro primo Presidente degli Stati Uniti. La casa, rinominata in suo onore George Washington’s House, situata a Bridgetown all’interno del Garrison, é annoverata tra i siti Patrimonio dell’UNESCO. I visitatori possono partecipare ad una cena a lume di candela in stile XVIII secolo,  intrattenuti da un attore nei panni di George Washington e camerieri in costume dell’epoca.  

www.visitbarbados.co/it/




Tahiti e la Polinesia francese : il mito del paradiso terrestreMonte-Carlo : appuntamento con l’estate