• MW SUGGESTIONS •

ERA SIMBOLO DI FIRENZE

Data pubblicazione : 26/03/2016     
Autore : Redazione MW



Firenze , tra lacrime e sorrisi, l´ addio a Paolo Poli.

Fu il primo Pinocchio, figlio d´ arte di collodi. L´ originale. L´ autentico. Amato da grandi e piccoli.
Comico per vocazione, ironico mai irriverente, mai offensivo. Una provocazione, la Sua, raffinata, meditata, delicata.
Fu un attore dolce dalla vena malinconica, surrealista.
Fu un attore onesto, fautore del rapido sberleffo.
Guardava il mondo con l´ ironia sagace di un artista autentico. Parlava di se´. Senza inganni e senza paura.
Se infelice, rileggeva Dante Alighieri.
Amava respirare i fiocchi di nevi correndo con papà per respirare l´ ozono.
Imparó a leggere da solo. Non gli piacque mai Biancaneve: "perché i capelli così corti?"
Ha imparato ad apprezzare la Solitudine, il silenzio.
Non ha mai capito,a fondo, cosa fosse la noia.

Testi a cura della redazione
Si ringrazia Ansa.it




PASQUA A MILANOBouton d’Or, la nuova collezione di Van Cleef & Arpels