• MW SUGGESTIONS •

DA “BICERÌN MILANO” LA DESIGN WEEK È... ECO- CHIC

Data pubblicazione : 12/04/2016     
Autore : Bruna Meloni


A partire da oggi, e per tutta la settimana, le vetrine di questo bel locale in Via Panfilio Castaldi saranno allestite con tre scatole per bottiglie prodotte ad hoc per Bicerìn Milano da Algranti Lab, il laboratorio di idee e costruzione di mobili, fondato da Costanza Algranti, che realizza grandi e piccoli pezzi unici partendo dal recupero dei materiali.
Da legno, ferro, rame, alluminio nascono tavoli, cucine, armadi, letti, cassettiere, scrittoi, lampade, specchi, sedie e poltrone, pavimenti, tutti pezzi unici perché unico è il materiale di recupero con cui vengono costruiti e unica è la qualità artigianale del laboratorio.


Grazie alla collaborazione con l´architetto Lorenzo Viola, uno dei tre soci del Bicerìn, sono state pensate e costruite le tre scatole con i tre materiali più utilizzati nel laboratorio: il ferro, il rame e l’alluminio.
Il Bicerin e ´ un´enoteca particolare volutamente senza le grandi firme, perche´ i proprietari amano scoprire le eccellenze del vino prodotto da coloro che lo vivono ancora come la passione di una vita.
Da loro potrete conoscere i piccoli e piccolissimi produttori italiani e stranieri: sono persone speciali, alcune amiche, altre solo conoscenti ma accomunate dalla voglia di trasformare l’uva in un prodotto unico, che da millenni è storia, cultura, estetica.

Vignaioli che curano la vigna come un figlio e rendono questo processo di trasformazione dell´uva il più puro possibile, senza troppi artifizi, ma con la consapevolezza di creare qualcosa di unico ed irripetibile.
La loro selezione è di oltre 600 etichette che spaziano dal nord al sud dell’Italia, oltre ad altre nazioni come la Francia, la Germania, la Spagna, la Croazia, la Georgia...
Andateli a trovare, scoprirete uno spazio chiamato “Libreria del vino”. Ogni bottiglia ha un proprio racconto, una propria storia da narrare. Come in una libreria, per aiutarvi a decidere se godervi un libro o un altro, al Bicerin potrete leggere la “trama” di ogni bottiglia. Infatti sul collo di ognuna c’è un piccolo foglietto che racconta le caratteristiche del
prodotto, del produttore, gli abbinamenti, il territorio, il vitigno...

Il tributo all’arte di Bicerìn Milano in occasione del Salone del Mobile 2016 continua con il quarto appuntamento del ciclo di incontri “Domenica al Bìc”. Domenica 17 aprile, dalle 16.00 alle 18.00, in collaborazione con gli architetti Elisabetta Ciocchini e Fabio Zangheri, verranno presentati, descritti e commentati cinque dipinti che mostrano il rapporto tra il mondo del vino e quello della pittura, emblematici di come il tema del bere sia stato declinato artisticamente nel corso dei secoli. A ciascun dipinto verrà abbinata quindi la degustazione di un vino, tentando di stimolare una riflessione e di solleticare la sensibilità artistica dei partecipanti all´esperienza, che potranno immedesimarsi nelle scelte di ciascun pittore e nel contesto storico ed artistico di volta in volta descritto.





Design: nel segno della creatività Ikea al Fuori Salone con WELCOMEhome