• MW SUGGESTIONS •

BE A WOMAN, NOT A VICTIM!

Data pubblicazione : 25/11/2017     
Autore : Marica Basile



25 novembre, Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne per dire stop ai crimini commessi contro il gentil sesso. Istituita nel 1999 dall’ONU in memoria delle sorelle Mirabal, brutalmente uccise perché si opponevano alla dittatura in vigore nella Repubblica Dominicana, oggi più che mai è una data importante.
Tante le manifestazioni in programma, flashmob, incontri e iniziative che coinvolgono tutto il mondo afflitto da questa piaga.
I numeri purtroppo parlano chiaro: solo in Italia, 114 in 10 mesi le donne che hanno perso la vita, vittime di crimini brutali. Gli aguzzini quasi sempre loro, gli uomini che dicevano di amarle, uomini giudici supremi delle vite altrui che hanno deciso di spezzare, senza un perché.
Ma violenza non è solo omicidio. Violenza è lo stupro, la molestia, lo stalking ma anche uno schiaffo o i ripetuti insulti volti a minare l’autostima.
L’evoluzione della società non è direttamente proporzionale a quella dell’individuo: il genere maschile crede di avere il diritto di fare del male.
Far sentire la propria voce, oggi e per sempre, è sinonimo di lotta e di coraggio, quello necessario per denunciare questi criminali. Chi ti ama non ti picchia, non sminuisce il tuo essere, non tortura il tuo corpo né il tuo animo. Chi vuole distruggerti deve essere fermato!
Be a woman, not a victim!





CITYLIFE SHOPPING DISTRICT: A NEW WORLD!Nava Design protagonista a Milano