• MW SUGGESTIONS •

SPECCHIATEVI NEL MENU´

Data pubblicazione : 11/01/2017     
Autore : Bruna Meloni


Quella che vi proponiamo oggi non e´ semplicemente una cena ma divertimento, sorpresa e coinvolgimento.


Questa e´ la proposta di cucina dello stellato Matias Perdomo e dei suoi compagni di avventura Thomas Piras e Simon Press. Il loro motto? “Rispettiamo il passato guardando al futuro e vivendo il presente” che per loro significa rispettare il valore delle materie prime e i sapori della tradizione reinterpretando, pero´, forme e aspetti e sperimentando gusti e abbinamenti.

Abbiamo incontrato per voi Matias, bello, affascinante, sguardo intenso da “macho conquistador”, ma gia´...lui e´ uruguayano! ( avete notato che gli chef più sono belli, più sono bravi?).


Inizia parlando del suo nuovo ristorante, il Contraste, con un entusiasmo contagioso: “ci piace provocare e divertire chiunque varchi la soglia di Contraste per fare in modo che, una volta appoggiata l’ultima posata, si alzi da tavola e possa sentirsi felice e sorpreso da un’esperienza inattesa.” Si, perche´ lo scopo dei tre ragazzi e´ quello di far star bene il cliente facendogli trascorrere tre, quattro ore (non importa quanto) a sua completa disposizione per una serata indimenticabile.


Si arriva al Contraste dopo aver prenotato; e gia´ con la telefonata inizia il primo contatto personalizzato; si domanda di eventuali allergie o intolleranze. Una volta nel locale il cliente viene fatto accomodare in un tavolo volutamente non apparecchiato per poter creare insieme a lui il “progetto della sua serata.” Ci dice Matias “apparecchiare sarebbe come standardizzare; il cliente beve vino o non..e se si, rosso o bianco? ..le posate devono essere da carne o da pesce? Tutto questo verra´ deciso insieme. I clienti troveranno sul tavolo solo una nuvola bianca luminosa su cui verra´ appoggiato qualche piccolo appetizer”.

E adesso arriva il momento in cui entra in gioco Thomas Piras, un po´ psicologo e un po´ attento osservatore, ed il menu con specchio. Il cliente ci si riflette e decide in quel momento come deve essere la sua serata....e il gioco e´ fatto! Mai una forzatura da parte del Maitre di sala ma l´invito a comunicare e al “parliamone Insieme” .”Il cliente si racconta e Piras ascolta e percepisce” ci spiega Perdomo che aggiunge “il nostro scopo e´ quello di coinvolgere il maggior numero possibile di sensi e farti cosi´ ricollegare mentalmente ad una tua memoria”


A questo punto non vi resta che rilassarvi e aspettare le prelibatezze che Perdomo e Press prepareranno per voi in cucina. Se vorrete, potrete osservarli al lavoro attraverso uno spioncino. Ma ricordatevi che verrete schedati: alla vostra prossima visita i ragazzi sapranno gia´ se siete mancini o meno, se bevete acqua gasata o non, quale tipo di vino preferite.... Buon divertimento!!





























Grohe per "The Edge", il progetto avveniristico di Amsterdam Maria De Filippi ha scelto. Vestirà Givenchy