• MW SUGGESTIONS •

ZegnArt/Art in Global Stores begins in Geneva

Data pubblicazione : 29/10/2013     
Autore : Francesca Intilla


Arte e Moda. Sodalizio spesso sperimentato, binomio perfetto, soprattutto se a declinarlo è una delle più note Aziende manifatturiere d´abbigliamento maschile presenti in Italia. Stiamo parlando della Maison Zegna e del suo nuovo progetto ZegnArt - Art in Global Stores.
Artisti internazionali reinterpretano, plasmano e materializzano in meravigliose opere lo spirito e la filosofia del Gruppo Zegna.
Concepite per essere ospitate all’interno dei Global Stores Ermenegildo Zegna, testimoniano il ruolo fondamentale che il Gruppo attribuisce all’Arte in tutte le sue sfaccettature, come irrinunciabile strumento di ricerca e sviluppo.
Nel 2013/14 ZegnArt/Art in Global Stores si concentrerà in modo esclusivo sugli Artisti Italiani.
Il primo ad inaugurare il programma è Nico Vascellari classe 1976, con un lavoro dedicato alla memoria, individuale e collettiva, che come una trama viene intessuta tra l’uomo e le cose.
Strisce di stoffa ricavate dai propri abiti o da indumenti appartenuti a persone care si snodano in una serie di volute autobiografiche e affettive.
Ad ospitare questa sorta di diario-guardaroba collettivo, è la nuova Boutique recentemente inaugurata a Ginevra; 300 metri quadri di eleganza situati in Rue du Rhône, cuore del quartiere del lusso.
 width=
Progettato dall’architetto Peter Marino, questo lussuoso spazio retail concentra l’uso di materiali di qualità, l’integrità e lo stile moderno di cui il brand è famoso. 
Natura e tecnologia si fondono armoniosamente nella forte gamma cromatica ottenuta con pietra, palissandro, mogano e bronzo, sottolineando così lo stile e l’eleganza senza tempo che caratterizzano la tradizione di Ermenegildo Zegna.
 width=  width=
Sviluppato su due piani, il nuovo negozio ospita l’ampia gamma di prodotti e servizi e, come è ormai consuetudine della Maison, ad ogni Collezione è dedicata un´area, creata per esaltare al meglio le creazioni e per soddisfare al massimo la clientela.
È proprio nel passaggio tra il 1° e il 2° piano della Boutique che l’istallazione di Nico Vascellari irrompe davanti ai nostri occhi. Sospesa nello spazio-volume della grande scalinata, questa liana di tessuto conserva le impronte della nostra esistenza.
Prima di installarla a Ginevra, l’artista l´ha utilizzata per una audace performance: aggrappandosi ad essa, ha scalato la parete dell´edificio dove si trova il suo studio.
Una gomena emotiva" la definisce Vascellari, che "simboleggia un rapporto e restituisce in forma poetica l´essenza di un abito”.
 width=





Tod's e le note ribelli dell'handmadeGalliano, giocoliere di forme