• MW SUGGESTIONS •

QUANDO LA MODA E´ DI CARTA

Data pubblicazione : 12/10/2016     
Autore : Silvia Cutuli


Un modo inedito quanto sorprendente per conoscere uno dei gioielli architettonici del Fai nel cuore di Milano, dal momento che dal 20 ottobre e fino al prossimo dicembre, Villa Necchi Campiglio ospiterà la mostra “Moda di carta” a cura di Angelica Guicciardini. Si potrà così visitare la dimora progettata dall´architetto Piero Portaluppi negli anni Trenta, accompagnati dagli abiti di carta della pittrice, disegnatrice, stilista e regista belga Isabelle de Borchgrave.
La creatività dell´artista si spinge sul duplice terreno dell´arte e della moda, illustrando la storia dello stile tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento grazie a installazioni che riproducono i più celebri modelli di Lanvin, Poiret, Chanel e Dior con il più semplice dei materiali, la carta.
«Si parte sempre da un foglio di carta – dice la creativa– ma poi la pittura, le mani, l’acqua, la straordinaria padronanza e la fantasia nell’uso dei materiali riescono a produrre effetti di velluto e di seta, spessori e morbidezze alla vista e al tatto, lucentezze d’oro e di perle e impalpabili preziosi merletti che ricordano la perfezione dei maestri fiamminghi». La mostra si inserisce nell’iniziativa Manualmente – ideata da Angelica Guicciardini – giunta alla quinta edizione con l´intento della valorizzazione dell’artigianato artistico, con il supporto del Main Partner del progetto, la Fondazione Cologni dei Mestieri d´Arte.





Borse dalla doppia animaTHINK PINK BUT DON´T WEAR IT