• MW SUGGESTIONS •

A Mantova Magazzini Aperti On Tour

Data pubblicazione : 31/10/2016     
Autore : Silvia Cutuli



È il cinquecentesco Palazzo Te, già dimora estiva dei Gonzaga, che si apre alla manifestazione Magazzini Aperti On Tour, un´occasione di incontro tra gli studenti e i giovani designer di moda e le imprese, per favorire sinergie e future collaborazioni.
Promosso dalla Regione Lombardia in collaborazione con Milano Unica e Piattaforma Sistema Formativo Moda, l´evento prenderà il via con un workshop e vedrà la partecipazione di: Pietro Lenna (Dirigente Direzione Generale Sviluppo Economico – Regione Lombardia), Beppe Pisani (Imprenditore tessile e rappresentante di Milano Unica), Alberto Bonisoli (Presidente Piattaforma Sistema Formativo Moda), Stefano Dominella (Presidente della Sezione Tessile Abbigliamento Moda e Accessori di Unindustria), Edoardo De Giorgio (Pr Maison Gattinoni), Guillermo Mariotto (stilista), Mauro Parolini (Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia). La scena sarà poi tutta per i giovani dell´ Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Andrea Mantegna di Mantova, Istituto Superiore Bonomi- Mazzolari di Mantova, Polo Professionale Provinciale APC – Marazzi di Crema, Istituto Istruzione Superiore Antonio Stradivari di Cremona, con le loro presentazioni e sfilate. Ospiti della manifestazione, in un ideale scambio tra Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e Mantova Capitale Italiana della Cultura Italiana 2016, Simone Bartolotta e Salvatore Martorana vincitori del Premio Moda Città dei Sassi 2016, e lo stilista di origine lucana Michele Miglionico, che con la sua collezione Madonne Lucane celebra il patrimonio artistico e culturale della sua terra di origine, sul filo dell´alta moda.
Si alterneranno sulla passerella di Mantova, anche altri nomi della moda italiana come Raffaella Curiel per l’Alta Moda e Gigliola Castellini Curiel per il prêt-à-porter.





Tommy Hilfiger e Gigi Hadid ancora insieme per la spring 2017Burberry:160 anni a Natale festeggiati con ‘THE TALE OF THOMAS BURBERRY’