• MW SUGGESTIONS •

PROSSIMA FERMATA... PALESTRO!

Data pubblicazione : 01/02/2018     
Autore : Antonio Sarti


Nel mezzo del cammin tra San Babila e Porta Venezia mi ritrovai per una selva oscura. Parafrasando la Commedia di Dante è forse così che potremmo definire la zona circostante la fermata Palestro della linea rossa: un po' terra di passaggio, per chi dalle vetrine brillanti di Corso Buenos Aires si dirige con passo lento verso l’altra attrattiva via dello shopping qual è Corso Vittorio Emanuele, un po' “selva” perché qui si trova uno delle più belle aree verdi della città. Stiamo parlando, per chi non vi fosse mai capitato davanti, dei Giardini Pubblici intitolati a Indro Montanelli, decano dei giornalisti italiani che rappresenta una bella fetta degli ultimi cinquant’anni della città.


Oltre agli ampi percorsi verdi che è possibile percorrere dentro i giardini, il parco raccoglie al suo interno alcune importanti strutture che danno lustro alla Milano della scienza e della cultura: tale è infatti il Museo Civico di Storia Naturale, uno dei più importanti musei naturalistici di tutta Europa e aperto al pubblico fin dal 1844. Ricostruito quasi interamente dopo la devastazione seguita alla seconda guerra mondiale, oggi il Museo di Storia Naturale si compone di 23 sale espositive dislocati in oltre cinquemila metri quadrati, con ampio spazio alle principali scienze della terra quali mineralogia e paleontologia, mentre grande attenzione al primo piano è riservata alla zoologia e agli ambienti naturali. Senza lasciare il perimetro dei giardini, restiamo nell’ambito delle scienze per una visita al Planetario Ulrico Hoepli, dove gli amanti delle stelle troveranno pane per i loro denti.


Chi invece sotto i denti desidera mettere del pane vero, ha solo l’imbarazzo della scelta, la zona circostante pullula di attività di ristorazione per tutti i gusti: noi vi consigliamo “La terrazza di via Palestro”, una suggestiva e intrigante location che vi offrirà il panorama dei giardini Indro Montanelli in abbinata alle più interessanti portate della cucina italiana, con prezzi ragionevoli e che valgono la qualità offerta.

Tornando con una lenta passeggiata verso la metropolitana, potrete ammirare diversi palazzi importanti dell’arte milanese, non di clamorosa fama ma delle chicche meritevoli di un apprezzamento: dal Palazzo del Senato nell’omonima via, all’incantevole Palazzo Serbelloni, sede di numerosi incontri all’epoca della società illuminista secoli orsono e oggi della fondazione che offre uno scenario magico per eventi di ogni tipo, fino alla Villa Invernizzi e i suoi celebri fenicotteri rosa.

Prima di andarcene però non può mancare un po' di sano shopping: l’appuntamento è da Matia’s Fashion Outlet, che proprio qui ha aperto uno dei suoi negozi milanesi, un elegante e fornitissimo outlet con grandi marchi a prezzi convenienti in una location che non rinuncia a uno stile di alto livello. Beh, arrivederci allora Palestro, saliamo in carrozza verso la nostra prossima meta!

Indicazioni per seguire l’itinerario: [clicca qui]





PROSSIMA FERMATA... TRE TORRI!GLI EVENTI DA NON PERDERE