• MW SUGGESTIONS •

IL CUORE DELLA SICILIA AL TEATRO LIBERO

Data pubblicazione : 18/05/2016     
Autore : Silvia De Bernardi



In "Virginedda  Addurata" la vivace penna di Giuseppina Torregrossa, sul palco del Teatro Libero, dà vita e voce ai pensieri di Santa Rosalia, patrona di Palermo, allo scopo di vedere riflessi, attraverso i suoi occhi, i suoi giudizi e le sue elaborazioni, le preghiere, i desideri, gli obbiettivi e le promesse dei personaggi che a lei si rivolgono, e che sono i protagonisti della storia raccontata.

Uno spettacolo che prende spunto da un tragico fatto di cronaca, per aprire uno squarcio su quell´umanità che magari ama proiettarsi verso l´universo più sacro, ma resta saldamente ancorata all´imperfettibilità terrena.
Un marito che con la complicità dell´amante uccide la moglie: questa la trama, narrata però attraverso le preghiere e le suppliche che, nei giorni precedenti il delitto, la vittima stessa, sua figlia, sua madre e l´amante, rivolgono alla Santa.

Un modo per esaminare da vicino quanto nell´essere umano convivano bontà e cattiveria, sensibilità e freddezza, forza e fragilità . È lontano anni luce il mondo delle fiabe, in cui i buoni e i cattivi si possono dividere con una linea netta, dove è facile decidere chi debba essere condannato e chi salvato. Molto più nebuloso il confine qui, nel mondo reale, perché più il punto di osservazione si avvicina, più l´analisi si approfondisce, più il bianco ed il nero sfumano in mari di tonalità di grigi.

E Santa Rosalia, che durante la sua vita terrena aveva scelto la solitudine dell´eremita, ci appare sul Palco soffocata da preghiere prive di qualsiasi disegno, dettate dall´egoismo e dalla umana pochezza.
Un personaggio che sa regalarci una perfetta miscela di umanità e divinità, una figura che di tanto in tanto distoglie lo sguardo dal suo cammino ascetico per esaminare i cuori dei fedeli che la supplicano, per ammonirli, ricordando loro che spesso le cose vanno risolte sulla Terra, non dal Cielo, e che "Si deve fare molta attenzione quando si prega, perché si versano molte più lacrime per le preghiere esaudite che per quelle non accolte".

Ultimo Spettacolo della rassegna PALCO OFF-AUTORI, ATTORI, STORIE DI SICILIA, PRECEDUTO DALLA DEGUSTAZIONE DI PRODOTTI TIPICI SICILIANI.

DAL 21 al 23 MAGGIO, AL TEATRO LIBERO, diretto da Nicola Alberto Orofino, con Egle Doria e Francesca Vitale.





L´ULTIMA AVVENTURA DI CASANOVA AL PICCOLO TEATRO STUDIO MELATOEuforia