• MW SUGGESTIONS •

LIBRI D'ESTATE vol. 2 - VIAGGIO

Data pubblicazione : 11/07/2017     
Autore : Alice Civai



Le vacanze si avvicinano e un buon libro può essere non solo un’ottima compagnia per il tempo libero ma anche una guida per vivere al meglio i nostri viaggi.
Quella che vi proponiamo oggi è una selezione di dieci titoli scelti tra i migliori scritti che parlano di viaggi. Uno spunto per una meta ma, più di tutto, un’idea di viaggio, una guida, dei consigli sullo spirito con cui affrontarlo e come viverlo. Trasformiamo il nostro tempo libero da semplice vacanza in un’avventura che rimanga impressa per sempre nel nostro personale bagaglio di esperienze umane.

La felicità è a portata di trolley: ogni giorno è un (altro) viaggio, Marta Perego
I tirannici 55x40x20 cm, le misure standard del bagaglio a mano, diventano grazie all’ironia e sagacia di Marta Perego, la misura perfetta per scegliere cosa portar via di noi stesse mentre raggiungiamo posti lontani o affrontiamo nuove sfide lavorative, e cosa invece dobbiamo avere il coraggio di lasciarci alle spalle. Saper far bene una valigia significa capire meglio chi siamo.

Appia, Paolo Rumiz
Una delle vie più antiche d’Europa, Paolo Ruimiz, un manipolo di amici e una missione: ripercorrere l’Appia a piedi, da Roma fino a Brindisi. Un viaggio dal sapore classico, sulle orme di grandi personaggi da Spartaco a Federico II, da Orazio a Antonio Cederna all’ombra di agrumeti e mandorleti. La riscoperta di un’Italia autentica e segreta a cui si giunge solo dopo aver superato guardrail e cementificazioni. Al racconto si uniscono le mappe di Riccardo Carnovalini, fondamentale contributo per chi volesse replicare l’impresa di un cammino di Santiago nostrano.

In vespa. Da Roma a Saigon, Giorgio Bettinelli
In un villaggio indonesiano Giorgio Bettinelli riceve in dono una vecchia Vespa. Non aveva mai guidato prima una due ruote ma quello fu amore a prima vista. “In vespa” è il suo primo libro di viaggi e racconta la strada percorsa da Roma a Saigon, 24.000 chilometri in sette mesi: fatiche, strade difficili, gente difficile ma anche sfrenata liberà, paesaggi indimenticabili e incontri indelebili, in compagnia della sua inseparabile Vespa.

La strada per Istanbul, Emilio Rigatti
L’avventura in bici di Emilio Rigatti e dei suoi illustri amici, Paolo Ruimiz e Francesco Tullio Altan, pellegrini a pedali da Trieste fino ad Istanbul percorrendo i Balcani. Oltre duemila chilometri di disavventure, cibi, paesaggi e divertimento; la strada verso l’antica Bisanzio compiuta ad un’età non più verde ma con lo spirito e l’entusiasmo dell’adolescenza. Romantico diario di un’avventura o guida per rinnovare l’opera.

Atlante leggendario delle strade d’Islanda, Jón R. Hjálmarsson
Un viaggio attraverso l’Islanda raccontando le leggende più memorabili di ogni luogo, dalle località più famose agli angoli più remoti e inesplorati. Accompagnato da pratiche mappe e piccole illustrazioni, l’Atlante è suddiviso in zone geografiche e ogni leggenda è preceduta da un’introduzione che la localizza e ne spiega l’origine, oltre a dare una descrizione del panorama circostante e curiosi cenni storici e culturali sulla regione, indicando di volta in volta quali sono i luoghi che hanno lasciato una loro traccia anche nelle saghe. Una carta sui generis, guida di viaggio alternativa alla scoperta delle strade islandesi.

Strade Blu, William Least Heat-Moon
«Sulle vecchie cartine stradali d'America, le strade principali erano segnate in rosso e quelle secondarie in blu. Adesso i colori sono cambiati, ma subito prima dell'alba e subito dopo il tramonto - brevi istanti né giorno né notte - le vecchie strade restituiscono al cielo un poco del suo colore, assumendo a loro volta un'arcana tonalità blu. È l'ora in cui le strade blu hanno un fascino intenso, e sono aperte, invitanti, enigmatiche: uno spazio dove l'uomo può perdersi». William Least Heat-Moon.

Diari della bicicletta, David Byrne
David Byrne, fin dai primi anni ottanta, ha fatto della bicicletta pieghevole la sua fedele compagna di viaggio. Dal suo sellino l’autore ci restituisce la visione dei
più disparati paesaggi urbani e dei loro abitanti, da New York a Sidney, da Berlino a Buenos Aires, raccontando mode e tendenze, musiche e colori, aneddoti e curiosità delle maggiori città di tutto il mondo. Un cicloturista ante litteram in attesa di una rivoluzione ecologica.

In un paese bruciato dal sole, Bill Bryson
Bill Bryson è uno dei più divertenti scrittori di viaggi: un occhio curioso e una penna sempre pronta all’ironia. In questo testo ci parla di come ha percorso in lungo e in largo l’Australia, dal mistico e rovente entroterra fino alla stupenda barriera corallina. Un libro spassoso e interessante, un modo leggero ma non banale di affrontare il viaggio.

Un indovino mi disse, Tiziano Terzani
Un indovino cinese, nel 1976, avvertì Terzani: "Non viaggiare in aereo, nel 1993, altrimenti morrai”. Giunto l’anno dell’oracolo il giornalista non dimentica la profezia e decide di spostarsi in treno, in nave, in auto e talvolta anche a piedi, ma non volando. Terzani si trova così a osservare paesi e persone della sua amata Asia da una prospettiva nuova, e spesso ignorata. Reportage, autobiografia, narrazione in un unico grande scritto.

L’arte di viaggiare, Alain de Botton
Possono scrittori, artisti e filosofi rivelarsi ottimi compagni di viaggio? Nessun dubbio per Alain de Botton, che si affida agli illustri del passato per scandire e sue partenze e i suoi ritorni, le sue mete e anche le sue delusioni. È così che la turistica Barbados, viene rivalutata grazie a Huysmans, la poesia di Baudelaire e la pittura di Hopper aiutano a carpire la misteriosa forza evocativa dei mezzi di trasporto o dei più anonimi luoghi di transito. Una guida al concetto del viaggio.

Nelle terre estreme, Jon Krakauer
Un Viaggio nella terra selvaggia del grande nord ma allo stesso tempo un’esplorazione della propria anima per ritrovare l’appartenenza al mondo. La storia vera, intensa e profonda di un viaggiatore realmente esistito, Chris McCandless, ricostruita da Jon Krakauer e poi trasformata nel celebre film “Into the Wild” da Sean Pen. Consiglio: se volete davvero commuovervi leggete queste pagine ascoltando la colonna sonora del film, magistralmente cantata da Eddie Vedder.





GIANCARLO VITALI. TIME OUTANNI ALBERS: THE PRINTS