• MW SUGGESTIONS •

La nuova stagione di Tornabuoni Arte

Data pubblicazione : 03/02/2014     
Autore : Bruna Meloni


Il coraggio premia. Eʼ il caso di Tornabuoni Arte, galleria fiorentina dʼarte contemporanea internazionale fondata del 1981 da Roberto Casamonti piuʼ appassionato collezionista e profondo conoscitore che mercante dʼarte. Ed eʼ appunto il coraggio che, come ammette egli stesso, eʼ necessario - aggiunto ad una certa dose di ottimismo ed incoscienza - per arrivare al successo.

Percheʼ Casamonti si muove controcorrente in un mercato che sente fortemente la crisi continuando ad incrementare una collezione di arte moderna e contemporanea di tutto rispetto, frutto di ricerca e selezione grazie anche al rapporto diretto di amicizia che lo lega a molti autori.

La galleria Tornabuoni eʼ diventata negli anni uni dei rari network galleristici italiani con importanti spazi - oltre che a Firenze - a Milano, Forte dei Marmi, Portofino, Crans Montana e Parigi. Le opere (tele, sculture, installazioni) esposte in queste sedi sono rappresentative dei piuʼ grandi artisti moderni e contemporanei.

La sede di Milano in Via Fatebenefratelli 36 si avvia verso lʼanno nuovo con unʼantologica a tema “La luce e il suo movimento: un viaggio in Italia dal futurismo alle nuove sperimentazioni”. Si parte dai futuristi con Giacomo Balla e Marcello Baldessari, si incontrano le “Combustioni” di Alberto Burri, il “Cratere bianco” di Fontana, la “Composizione con figure” di Campigli che fa mostra di se in vetrina e ancora gli specchi serigrafati di Pistoletto, le sculture in marmo ed alluminio di Francesco Ionda, le “Ossidazioni” color oro e argento di Luigi Carboni.

Una parte della mostra eʼ dedicata ai capolavori dellʼarte universale. Fra queste un Picasso del 1947 “Hibou sur une chaise” e una tela “Insecte sur fond rouge” di Leger del 1954.





Castelli di carta a TorinoQuartett al Teatro Grassi. In scena la lotta tra i sessi