• MW SUGGESTIONS •

Il vittoriale festeggia D'Annunzio al Teatro Manzoni

Data pubblicazione : 21/09/2013     
Autore : Silvia De Bernardi


“Bisogna fare della propria vita come si fa di un’opera d’arte. Bisogna che la vita di un uomo di intelletto sia opera di lui. La superiorità vera è tutta qui…”.
Parole queste che dipingono la vita a tinte accese di un Artista straordinario, che ha saputo imporre i propri sogni e le proprie idee, in un susseguirsi di amori, passioni, infedeltà, avventure mondane e politiche, oltre che di vere e proprie provocazioni poetiche.
A conclusione del 150^ anniversario della morte di Gabriele D’Annunzio, il Teatro Manzoni, dopo il successo di aprile, ci regala una replica dell’applauditissimo “Gabriele D’Annunzio, tra amori e battaglie”, grande spettacolo interpretato e scritto da Edoardo Sylos Labini, insieme a Francesco Sala, ispirato ad una biografia del Vate abruzzese scritta da Giordano Bruno Guerri.
Una  piece assolutamente innovativa, che prende vita in un format teatrale davvero unconventional e quindi perfettamente in armonia con la continua ricerca del Poeta stesso di elaborare forme nuove per diffondere la cultura.
Sulla scena d’Annunzio, amante instancabile, dalla sua stanza del Vittoriale rende omaggio alle sue donne: da Eleonora Duse, alla moglie Maria Hardouin d’Altemps, alla pianista Luisa Baccara, passando per la governante Mazoyer, riuscendo a trasmettere, di ognuna, la tipicità psicologica che andava comunque sempre ad annullarsi nell’incontenibile tempesta d’amore in cui venivano trasportate.
Assisterete alla rievocazione dei versi de “Il piacere”, de “il Fuoco” e rivivrete un’insolita versione elettronica de “La pioggia nel pineto” mixata con le grandi arie di Wagner.
In occasione dello spettacolo verrà organizzata, sempre presso il Teatro Manzoni, l’omonima Mostra, curata dallo storico Giordano Bruno Guerri: l’esposizione aprirà gli armadi della casa del grande poeta, per  narrarne gli aspetti più umani. Un viaggio per condurre il visitatore nella  vita quotidiana di Gabriele d’Annunzio,  per svelarne i particolari più intimi e glamour;  perché se tutti conoscono le sue grandi opere, pochi sanno cosa amasse indossare, quali fossero le sue scarpe o le sue fragranze preferite, e quali le stravaganze e le rarità che riempivano i suoi armadi.
La storia di un grande uomo, magistralmente narrata da grandi attori sul palco, poi assaporata tra i segreti dei suoi armadi. Un regalo del Vittoriale a tutti gli italiani .
Teatro Manzoni, dal 26 settembre al 6 ottobe. Prossimamente, un intervento video di Edoardo Sylos Labini, codurrà i lettori di Montenapoleoneweb dietro le quinte del suo spettacolo.





Welcome Prada Spettacolare installazione di Ragnar Kjartansson all’Hangar Bicocca