• MW SUGGESTIONS •

NURIA MORA - DRISHTI

Data pubblicazione : 09/10/2017     
Autore : Alice Civai


“Drishti è un approccio iniziatico, è solo l’istante in cui il corpo, in una precisa posizione dello yoga, incanala una quantità di energia necessaria a far confluire nuovi stimoli.”

Questo momento, questo fondamentale istante, descrive perfettamente lo spirito di Nuria Mora (Madrid, 1974), un’artista a tutto tondo, sempre aperta e pronta a cogliere qualsiasi ispirazione e suggestione che dia forma alla sua creatività. È dunque in tal senso che va letta DRISHTI, la prima mostra personale italiana dell’artista madrilena, ospitata presso la galleria Patricia Armocida fino al 25 novembre.

Per l’occasione, gli spazi di via Argelati 24 ospitano ventuno disegni ad acrilico su carta e due installazioni site specific. Le opere raccontano un’artista energica ed elegante, le cui produzioni si trovano in bilico tra astratto e concreto in un’unione di forme, linee e moduli in grado di inserirsi armonicamente nello spazio architettonico, creando un intenso dialogo tra loro oltre che con lo spazio circostante e gli spettatori.

Il percorso creativo di Moria è tanto sincero quanto imprevedibile: l’attenzione che si focalizza su un piccolo dettaglio, un’iniziale suggestione, è poi da lei travolta e stravolta, unita e mescolata ad ogni altra possibile stimolazione proveniente dagli ambiti più disparati. È da un singolo elemento di ceramica, recuperato da un antico palo elettrico, che nasce la grande installazione denominata “boe”: parti in ceramica si uniscono a elementi di legno, vetro e pietre dure, trasformandosi da singoli elementi in soggetti di presenza, che tramite delle corde galleggiano nello spazio rivendicando la loro esistenza e plasmando l’ambiente circostante.

L’uso dei più vari materiali e tecniche crea un mix accattivante e coinvolgente di creatività, arte e iniziativa, una vitalità visionaria che si esprime pienamente nella scelta di colori sgargianti, intensi e puri che concorrono a creare uno spazio senza tempo, un’atmosfera sospesa, in cui ci addentriamo incuriositi e affascinati.

“Drishti" è l’imperdibile occasione di fare la conoscenza di una personalità unica e speciale, che trasmette la sua essenza con un lessico tanto originale quanto autentico, “Drishti" è un ritratto anticonvenzionale e al tempo stesso eccezionalmente puntuale di un’artista poliedrica e sincera, che nelle sue creazioni mette tutta se stessa.





Blade Runner 2049: nuove suggestioni ELISABETTA BUCCIARELLI, CHI HA BISOGNO DI TE