• MW SUGGESTIONS •

LA FINESTRA SUL CORTILE DELLA GAM

Data pubblicazione : 02/12/2016     
Autore : Bruna Meloni



L´esposizione, che prende il titolo dalla celeberrima pellicola di Alfred Hitchcock, riunisce episodi all´apparenza slegati fra di loro in un unico grande racconto, definito e circoscritto dalla selezione del curatore, che delimita il campo visivo del visitatore cosi´ come la finestra del film delimita quello del protagonista.
“La finestra sul cortile. Scorci di collezioni private” - alla GAM fino al 26 febbraio – indaga il tema del collezionismo privato milanese e lombardo che, negli anni, ha arricchito, con importanti lasciti e donazioni, il patrimonio dei Musei milanesi. Qui, in particolare si tratta di due importanti raccolte: la Collezione Panza di Biumo e la Collezione Berlingieri.


Il curatore, Luca Massimo Barbero, ci racconta cosi´ le radici della Galleria d’Arte Moderna di Milano creando un percorso diverso da quello abituale attraverso il quale e´ possibile cogliere rapporti e corrispondenze che sottolineano temi, soggetti e storia stessa delle opere. Sui tre piani della Galleria incontriamo accostamenti inediti tra il patrimonio artistico del Museo, che include alcuni dei maggiori protagonisti dell´Ottocento e del Novecento, e opere di artisti contemporanei da Christo, Dan Flavin, Joseph Kosuth, Richard Long, Julia Mangold, Cady Noland, , Richard Serra, Rudolf Stingel a Giovanni Fattori, Francesco Hayez ed Edouard Manet.


In mostra anche “Adaptation”, l’opera dell’artista americano Arthur Duff, appositamente ideata per la Galleria d’Arte Moderna di Milano e ispirata al copione de “La finestra sul cortile”. Il lavoro coinvolge inoltre gli spazi esterni della Villa, il cortile e la facciata, attraverso proiezioni laser che animeranno il museo nelle ore serali dal mese di novembre fino alla primavera 2017. UBS, la cui passione per l’arte si manifesta nella UBS Art Collection - con oltre 30.000 opere dagli anni ’60 ad oggi - si dimostra ancora una volta prezioso partner della GAM dopo il restauro e la riapertura nel 2013 delle Collezioni Grassi e Vismara e della sala dedicata a Medardo Rosso e successivamente, nel 2014 e 2015, con due mostre realizzate insieme alla GAM che hanno reso visibili per la prima volta al pubblico milanese i capolavori della sua collezione internazionale.


“La finestra sul cortile. Scorci di collezioni private” e´ accompagnata da un ciclo di incontri dedicati al collezionismo, da dicembre 2016 a marzo 2017. Il programma dettagliato e´ disponibile sul sito della Galleria.





CANTO DI NATALE AL TEATRO LIBEROVINTAGE SHOES DI CAROLINE COX