• MW SUGGESTIONS •

"LA REALTA' E LA MAGIA" MILANO OMAGGIA TINO STEFANONI

Data pubblicazione : 26/03/2018     
Autore : Alice Civai


“Tino - gli avevo detto una volta scherzando, ma non troppo - tu sei l’ultimo interprete del realismo magico”. “Beh - aveva replicato scherzando anche lui, ma non troppo - è un complimento che mi piace. Solo che loro, Carrà e compagni, amavano molto la tecnica della pittura. A me invece non interessano il tono, il timbro, il cangiantismo. Per me la pittura è idea.”

È con questo stralcio di dialogo avuto con Tino Stefanoni (1937 - 2017) che Elena Pontiggia inizia il saggio critico alla mostra “Tino Stefanoni. La realtà e la magia” di cui è la curatrice. L’esposizione, inaugurata il 22 marzo negli spazi della galleria Robilant+Voena (via Fontana 16), è una rassegna antologica dedicata a Tino Stefanoni, a pochi mesi dalla sua scomparsa.

“La realtà e la magia” propone una selezione di circa trenta opere che ripercorrono la vicenda artistica del maestro lecchese, dalla fine degli anni Sessanta a gli anni Dieci del Duemila. La mostra rende omaggio ad una personalità unica che seppe coniugare la razionalità, derivata dalla formazione come architetto, alla tradizione pittorica, da Beato Angelico a Carrà e De Chirico, senza per questo far venire meno eleganza, armonia e uniformità al suo lavoro.

Tino Stefanoni ha sempre rivolto il suo sguardo verso la quotidianità facendola diventare soggetto di ogni sua opera, sia sotto forma di oggetti e forme comuni sia come paesaggi, cercando di far emergere la poesia che in essa si cela, “senza interferenze di tipo pittorico, rivelando una metafisica priva di mitologia attraverso una pittura molto meditata, intellettuale, quasi matematica”.

L’intera produzione di Stefanoni ha alla base una profonda e personale riflessione, nonostante ciò le opere dell’artista lecchese, solo apparentemente “semplici”, sono permeate di una grande onestà: una qualità rara, attribuibile solo ai grandi maestri, che rende anche i lavori più datati incredibilmente attuali e in grado di creare un intenso dialogo con ogni spettatore.

La mostra “Tino Stefanoni. La realtà e la magia” sarà visitabile fino al 27 aprile, inoltre il 13 aprile, sempre nella sede della galleria, verrà presentato il Catalogo ragionato delle opere di Tino Stefanoni, edito da Allemandi.

“Tutta la pittura di Stefanoni è stata una ricerca della poeticità racchiusa nella prosa di tutti i giorni, un libretto di istruzioni per l’uso della realtà. È stata la rivelazione della magia delle cose comuni, che non splendono, non si impongono, non primeggiano. Eppure sono il vocabolario della vita.” (Elena Pontiggia)





NOVECENTO DI CARTALA MANUTENZIONE DEI SENSI - FRANCO FAGGIANI