• MW SUGGESTIONS •

La Panthère di Cartier racchiusa in un flacone

Data pubblicazione : 01/04/2014     
Autore : Paola Luchetti


Negli anni ’80 la pantera ispirò a Cartier il primo profumo di questa famiglia, che oggi si rinnova con differenti alchimie olfattive. Simbolo della femminilità Cartier, questo splendido felino è divino, elegante, indomabile. Libero di amare e realizzarsi, appassionato e dallo sguardo intenso e sicuro, è allo stesso tempo etereo, speciale e ribelle. Tra tutti gli animali la pantera è nota per il suo odore naturalmente buono, che fa da esca per le prede.
Mathilde Laurent, Parfumeur de la Maison afferma che ogni donna custodisce una felinità segreta e ogni fiore cela nel suo cuore note animali. La sua creazione nasce da un fiore fresco: la gardenia, dal carattere puro, ipnotico e da un colore spinto al suo limite animale. Il mondo floreale e quello animale si uniscono per incarnare La Panthère, dando vita ad un profumo inebriante e dal fascino ipnotico che è fonte di emozioni. Un accordo fiorito, ma sauvage, è l’affascinanate ambiguità della fragranza, rischiarata dalla presenza pura ed energica di un  fiore vivace, arricchito di note  cipriate e vellutate.
Lo spot, realizzato dal noto regista Sean Ellis è una carrellata di immagini notturne sul Ponte Bir-Hakeim di Parigi  con la modella Erin Wasson, da seguire come una scia d’amore e libertà.





Da New York ecco gli Hairstyle da copiareEau Tropical Seduttiva e Tentatrice