• MW SUGGESTIONS •

BULGARI E NARCISO RODRIGUEZ vincitori del premio accademia del profumo 2017

Data pubblicazione : 17/05/2017     
Autore : Paola Luchetti


Anche quest’anno la serata è stata molto vivace e, oltre agli addetti ai lavori, ha coinvolto molti VIP.
Sono 104.000 i voti espressi dai consumatori che, dal 23 gennaio al 13 aprile, hanno partecipato alle votazioni per il miglior profumo dell’anno femminile e maschile e hanno decretato la vittoria di Narciso Eau de parfum Poudrée Narciso Rodriguez e Man Black Orient Bulgari, esprimendo le loro preferenze tramite la pagina Facebook di Accademia del Profumo, l’app Accademia del Profumo, l’area dedicata al Cosmoprof Worldwide Bologna, e le oltre 900 profumerie d’Italia aderenti all’iniziativa.
 
Una giuria tecnica, composta dai membri della Commissione Direttiva di Accademia del Profumo (otto beauty editor/blogger e otto esponenti del retail), ha individuato i vincitori per cinque diverse categorie: miglior creazione olfattiva, miglior profumo made in Italy, miglior packaging, miglior profumo collezione esclusiva grande marca, miglior profumo di profumeria artistica.
 
Cristina Borra (deejay RTL), Pino Insegno (attore), Filippa Lagerback (presentatrice), Valentina Lodovini (attrice), Catrinel Marlon (attrice), Davide Oldani (chef) e Patricia Viel (architetto), hanno, invece, composto la giuria VIP, incaricata di eleggere i vincitori della categoria miglior comunicazione.
 
Ha preso parte a questa speciale commissione anche la presentatrice della serata, Giorgia Surina, attrice e conduttrice televisiva e radiofonica, che affonda le sue radici nel mondo della musica, al quale tornerà quest’estate con la conduzione del Festival Show 2017.
 
Oltre alle categorie in gara, quest’anno è stato assegnato anche un premio speciale, riservato al creatore del profumo che, nel 2016, ha ottenuto i migliori risultati di vendita nei primi sei mesi dal lancio sul mercato italiano. A ricevere l’onore di questo riconoscimento esclusivo è stato Olivier Polge, naso profumiere di Chanel, grazie alla creazione di Chanel N°5 L’Eau, la reinterpretazione della storica fragranza della maison francese. Polge non ha avuto paura di confrontarsi con il mito che avvolge questo profumo ed è riuscito a reinventarlo con originalità, rendendolo fresco e arioso.
 
Tra gli ospiti della serata, anche il creatore di fama internazionale Philippe Starck, che nel 2016 ha lanciato il proprio marchio di fragranze Starck Paris. Dopo essersi affermato a livello mondiale come designer di oggetti, Starck si è lasciato conquistare dalla natura impalpabile del profumo: «La materialità – ha affermato – è limitata, terrestre, volgare e ho sempre voluto combatterla; con i profumi sono finalmente in grado di lavorare verso l’astrazione e tutto questo è straordinario».





COUP DE FOUDRE PER LA MAGNOLIA STELLATA ASIATICA"No..seriamente...pedala!..."