fbpx

Salone del Mobile: Fendi Casa si rinnova e nasce una linea di valigie

FENDI collabora nuovamente con l’architetto e architetto d’interni Cristina Celestino per un nuovo capitolo con la linea FENDI Casa, seguendo il progetto “Happy Room” presentato a Design Miami / nel 2016. A Miami, FENDI collabora spesso con designer emergenti e sta ora espandendo tali collaborazioni con un debutto internazionale sul mercato. Questo segna un nuovo approccio del marchio con FENDI Casa che includerà interessanti collaborazioni con designer internazionali.

Durante l’imminente Salone Internazionale del Mobile 2019, in programma dal 9 al 14 aprile, FENDI ha aperto le porte del suo spazio in Via Solari per svelare “Back Home”, un’installazione speciale che mostra gli ultimi pezzi disegnati da Cristina Celestino per la casa di lusso romana e prodotto da Luxury Living Group.

Come suggerisce il nome del progetto, “Back Home” celebra l’iconico motivo a righe di Pequettes di FENDI, il suo logo non logo, che evoca immediatamente il patrimonio di eleganza e raffinatezza del marchio con un’autentica discrezione.

Armata del suo stile inconfondibile, che unisce un tocco delicato derivante da una ricerca approfondita e un’audace sensibilità per colori e forme, Cristina Celestino ha rielaborato la Pequin, che FENDI ha introdotto nel 1987, lo stesso anno del lancio della linea di interni di Casa , – per creare una gamma di pezzi di istruzione raffinata e creativa. Saranno esposti con un’installazione esclusiva, che ricorderà una casa romana degli anni ’70 immersa in un’atmosfera borghese arricchita da uno spirito visionario. Una grande tenda Pequin trasmetterà un atteggiamento nomade – un invito a viaggiare con la mente e l’immaginazione – e delimiterà lo spazio interno, creando un affascinante dialogo con l’esterno, decorato per assomigliare a un’affascinante terrazza romana con pavimento in terracotta e sculture antiche . Radicata nella leggendaria e sofisticata estetica di FENDI, la collezione “Back Home” mostra una combinazione intrigante di materiali, che spazia da marmi ed onici senza tempo ed eleganti, a superfici metalliche affascinanti che mostrano sorprendenti effetti tattili e cromatici.

Sagome curve e morbide definiscono la selezione di poltrone e divani in cui le strisce Pequin prendono il centro della scena con il loro aspetto geometrico, quasi maschile che controbilancia la femminilità delle forme. Il motivo geometrico di FENDI esplode in un vortice per il design a forma di rosa – dagli archivi FENDI, disegnati da Karl Lagerfeld nel 1983 – dei tavolini da caffè e dei tappeti, dove il logo FF appare discretamente con grazia ed eleganza.

La moda è l’ispirazione principale della collezione, con la gamma di specchi e lampade che rivelano sagome ispirate ai gemelli, mentre gli armadi rispecchiano i codici stilistici di Art Decò con la giustapposizione di forme geometriche, curve audaci, linee verticali forti, superfici sportive che richiamano polvere di polvere di stelle, toni del tramonto e spazi galattici.

Per completare la collezione di interior design, Silvia Venturini Fendi, ha ideato un esclusivo set di valigie lavorato nel motivo Pequin, sia nella classica combinazione di tabacco e nero, sia in una nuova combinazione blu, beige e rosa cipria presentata per il prima volta con pezzi di valigie vintage con l’iconico Pequin di quel tempo. Il motivo Pequin definirà anche un’esclusiva borsa Peekaboo, disponibile per la vendita in un’edizione limitata di cinque pezzi nella boutique FENDI Montenapoleone.

La collezione “Back Home” sarà presentata anche nel nuovo spazio espositivo FENDI Casa in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2019, in omaggio alla creatività e alla filosofia progettuale di Cristina Celestino che crea collegamenti sottili e sofisticati con lo stile di vita FENDI Casa Collection . Un occhio acuto per colori e materiali, che si fondono delicatamente con i mobili.

FENDI collabora nuovamente con l’architetto e architetto d’interni Cristina Celestino per un nuovo capitolo con la linea FENDI Casa, seguendo il progetto “Happy Room” presentato a Design Miami / nel 2016. A Miami, FENDI collabora spesso con designer emergenti e sta ora espandendo tali collaborazioni con un debutto internazionale sul mercato. Questo segna un nuovo approccio del marchio con FENDI Casa che includerà interessanti collaborazioni con designer internazionali.

Durante l’imminente Salone Internazionale del Mobile 2019, in programma dal 9 al 14 aprile, FENDI aprirà le porte del suo spazio in Via Solari per svelare “Back Home”, un’installazione speciale che mostra gli ultimi pezzi disegnati da Cristina Celestino per la casa di lusso romana e prodotto da Luxury Living Group.

Come suggerisce il nome del progetto, “Back Home” celebrerà l’iconico motivo a righe di Pequettes di FENDI, il suo logo non logo, che evoca immediatamente il patrimonio di eleganza e raffinatezza del marchio con un’autentica discrezione.

Armata del suo stile inconfondibile, che unisce un tocco delicato derivante da una ricerca approfondita e un’audace sensibilità per colori e forme, Cristina Celestino ha rielaborato la Pequin, che FENDI ha introdotto nel 1987, lo stesso anno del lancio della linea di interni di Casa , – per creare una gamma di pezzi di istruzione raffinata e creativa. Saranno esposti con un’installazione esclusiva, che ricorderà una casa romana degli anni ’70 immersa in un’atmosfera borghese arricchita da uno spirito visionario. Una grande tenda Pequin trasmetterà un atteggiamento nomade – un invito a viaggiare con la mente e l’immaginazione – e delimiterà lo spazio interno, creando un affascinante dialogo con l’esterno, decorato per assomigliare a un’affascinante terrazza romana con pavimento in terracotta e sculture antiche . Radicata nella leggendaria e sofisticata estetica di FENDI, la collezione “Back Home” mostra una combinazione intrigante di materiali, che spazia da marmi ed onici senza tempo ed eleganti, a superfici metalliche affascinanti che mostrano sorprendenti effetti tattili e cromatici.

Sagome curve e morbide definiscono la selezione di poltrone e divani in cui le strisce Pequin prendono il centro della scena con il loro aspetto geometrico, quasi maschile che controbilancia la femminilità delle forme. Il motivo geometrico di FENDI esplode in un vortice per il design a forma di rosa – dagli archivi FENDI, disegnati da Karl Lagerfeld nel 1983 – dei tavolini da caffè e dei tappeti, dove il logo FF appare discretamente con grazia ed eleganza.

La moda è l’ispirazione principale della collezione, con la gamma di specchi e lampade che rivelano sagome ispirate ai gemelli, mentre gli armadi rispecchiano i codici stilistici di Art Decò con la giustapposizione di forme geometriche, curve audaci, linee verticali forti, superfici sportive che richiamano polvere di polvere di stelle, toni del tramonto e spazi galattici.

Per completare la collezione di interior design, Silvia Venturini Fendi, ha ideato un esclusivo set di valigie lavorato nel motivo Pequin, sia nella classica combinazione di tabacco e nero, sia in una nuova combinazione blu, beige e rosa cipria presentata per il prima volta con pezzi di valigie vintage con l’iconico Pequin di quel tempo. Il motivo Pequin definirà anche un’esclusiva borsa Peekaboo, disponibile per la vendita in un’edizione limitata di cinque pezzi nella boutique FENDI Montenapoleone.

La collezione “Back Home” sarà presentata anche nel nuovo spazio espositivo FENDI Casa in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2019, in omaggio alla creatività e alla filosofia progettuale di Cristina Celestino che crea collegamenti sottili e sofisticati con lo stile di vita FENDI Casa Collection . Un occhio acuto per colori e materiali, che si fondono delicatamente con i mobili.

FENDI
La casa di FENDI è stata fondata da Adele e Edoardo Fendi a Roma nel 1925. L’apertura della prima boutique FENDI – seguita da un negozio di borse e un laboratorio di pellicceria. Presto successo internazionale, FENDI è emerso come un marchio rinomato per la sua eleganza, artigianalità, innovazione e stile. Nel 1965 iniziò la collaborazione con Karl Lagerfeld e nel 1992 Silvia Venturini Fendi lo assecondò nella direzione creativa. Nel 1994 le viene affidata la responsabilità degli accessori di pelletteria e quindi la direzione delle linee kidswear e menswear. Nel 2000 il Gruppo LVMH acquisisce FENDI diventando nel 2001 azionista di maggioranza. Oggi FENDI è sinonimo di qualità, tradizione, sperimentazione e creatività.

FENDI CASA
La collezione FENDI Casa nasce da una forte intuizione di Alberto Vignatelli nel 1988 con la vocazione di arredare le stanze nello stesso modo in cui FENDI vestiva la generazione di donne con abiti e accessori. Oggi FENDI Casa offre uno stile di vita elegante e cosmopolita, con una collezione che spazia dal contemporaneo al moderno al tradizionale. Ogni complemento d’arredo e complemento è il risultato di una ricerca approfondita e di una lavorazione costante e meticolosa e di una lavorazione raffinata. Una collezione completa con collaborazioni con famosi designer internazionali e dettagli che riflettono i codici espressivi di FENDI.

CRISTINA CELESTINO
Architetto e designer, grande collezionista di capolavori del design italiano e curioso verso tutti gli oggetti, l’opera di Cristina Celestino si basa sull’osservazione e sulla ricerca, scandaglia le potenzialità delle forme, delle funzioni e va oltre i tradizionali rapporti tra moda, arte e design. Le caratteristiche comuni a tutti i progetti sono la geometria definita e una ricerca rigorosa, combinata con un gioco sottile sull’impatto delle forme tradizionali e un interesse appassionato per il tradizionale e il contemporaneo.

Redazione Montenapoleoneweb

Montenapoleone Web è un progetto editoriale digitale che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento autorevole nel campo del fashion, del design e del life-style. E’ la voce ufficiale di quello che accade nel quadrilatero della moda più famoso al mondo e in generale in tutta Milano. Infine è anche un luogo di interazione per chi è appassionato dei nuovi trend e vuole confrontarsi con i protagonisti di questo settore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.