fbpx

Brand Finance Apparel : Gucci, Prada, Armani e tanti italiani nei top 50

Nei primi dieci posti figurano anche Zara, Adidas, H&M, Cartier, Louis Vuitton, Uniqlo, Hermès, Gucci e Rolex

E’ così che il gigante dello sportswear continua a dominare la classifica stilata dalla società Brand Finance.

Le prime dieci posizioni sono occupata da Nike, al primo posto, seguito da Zara, Adidas, H&M, Cartier, Louis Vuitton, Uniqlo, Hermès, Gucci (che è passato dalla ottava posizione del 2018 alla nona) e Rolex.

“Il marketing audace di Nike lo contraddistingue in un mercato affollato di marchi di abbigliamento sportivo. In un momento in cui i clienti cercano esperienze e connessioni emotive, l’offerta di Nike arriva con messaggi e valori inequivocabili che le persone possono raccogliere”, ha spiegato, in una nota, Richard Haigh, amministratore delegato di Brand Finance, società indipendente di consulenza e valutazione del marchio, con uffici in oltre 20 Paesi.

Il marchio dell’abbigliamento sportivo è seguito dal gigante della vendita al dettaglio Zara, che ha scalato la classifica mondiale dalla terza alla seconda posizione, mentre Adidas, è arrivata terza.

Tra gli altri italiani nella Brand Finance Apparel 50 anche Prada, Armani, Ferragamo, Bottega Veneta, Valentino

Il rivenditore spagnolo di fast-fashion Zara ha visto il valore del suo marchio aumentare del 6 per cento a 18,4 miliardi di dollari, spostandosi in seconda posizione mentre H & M è sceso al quarto posto, dato che il valore del marchio è sceso del 16 per cento, a 15,9 miliardi di dollari.

Adidas, la rivale di Nike, ha registrato un aumento del valore del marchio del 17 per cento a 16,7 miliardi di dollari, tuttavia, il divario tra i due rimane enorme poiché il valore del marchio Nike è quasi il doppio di quello di Adidas.

Uniqlo, secondo la classifica, è il marchio di abbigliamento a più rapida crescitanella top ten, con un valore del marchio superiore del 48 per cento rispetto all’anno precedente, a quota 12 miliardi di dollari.

Il marchio di abbigliamento “più forte” della classifica è Rolex. Brand Finance determina anche la forza relativa dei marchi attraverso una scorecard bilanciata delle metriche che valutano gli investimenti di marketing, la partecipazione degli azionisti e le prestazioni aziendali.

Con un punteggio di Brand Strength Index (Bsi) di 90.0 su 100, l’orologiaio di lusso, quindi, è il marchio più forte del settore.

Nella lista dei 50 marchi di maggiore valore figurano anche altri marchi italiani oltre a Gucci. Si tratta di Prada, che si trova al 16esimo posto (era al 18esimo lo scorso anno). Armani, al 23esimo, Bulgari al 31esimo, Valentino al 36esimo. Bottega Veneta al 43esimo e Ferragamo al 44esimo.

Redazione Montenapoleoneweb

Montenapoleone Web è un progetto editoriale digitale che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento autorevole nel campo del fashion, del design e del life-style. E’ la voce ufficiale di quello che accade nel quadrilatero della moda più famoso al mondo e in generale in tutta Milano. Infine è anche un luogo di interazione per chi è appassionato dei nuovi trend e vuole confrontarsi con i protagonisti di questo settore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.