fbpx

PittaRosso Pink Parade raccoglie quasi 1 milione di euro per la Fondazione Veronesi

Ci vuol altro che un po’ di pioggia per spegnere il grande fuoco della solidarietà! Il cielo plumbeo e gli scrosci d’acqua che hanno caratterizzato l’edizione 2018 della PittaRosso Pink Parade hanno forse impedito che l’evento battesse ogni record di partecipanti – e c’erano tutte le premesse – ma hanno permesso di superare agevolmente il primato di gran lunga più importante: ossia quello relativo alla cifra raccolta in sostegno di Fondazione Umberto Veronesi per il progetto Pink is Good per la ricerca scientifica contro i tumori femminili.

Sbaragliato il totale 2017, che a sua volta (779.195,88 euro) era stato il più alto delle quattro edizioni precedenti. PittaRosso può oggi annunciare con immensa soddisfazione la consegna a Fondazione Umberto Veronesi di un assegno simbolico del valore di 956 mila euro. “Un risultato straordinario – afferma Marcello Pace CEO di PittaRosso – Un immenso grazie alle oltre 14.000 persone che hanno deciso di iscriversi all’evento, e a tutti i clienti che hanno sostenuto la ricerca attraverso le donazioni in tutti i nostri punti vendita. È la conferma dell’incredibile capacità di quest’evento di coinvolgere e sensibilizzare migliaia di persone, che ci seguono e che ogni anno aumentano sempre più, a dimostrazione che le aziende possono giocare un ruolo importante per la società facendo da acceleratore a processi così virtuosi.

PittaRosso, un’azienda al femminile – oltre il 40% dei suoi dipendenti e il 70% dei clienti sono donne – dal 2013 ha scelto di sposare la causa della ricerca scientifica sui tumori femminili. Il suo sostegno al progetto di Fondazione Umberto Veronesi “Pink is Good” non si esaurisce soltanto nella PittaRosso Pink Parade ma coinvolge tutta l’impresa e i suoi clienti.

Perché dietro a questa moltitudine rosa e alla cifra sbalorditiva dei contributi raccolti ci sono altri numeri che corrispondono a gesti concreti di solidarietà. E dietro a ogni numero ci sono persone che partecipano al sogno comune di poter contare su una vita migliore; ci sono i ricercatori che hanno bisogno di risorse per trovare soluzioni all’avanguardia; c’è un’umanità intera che potrà trarre sempre maggior giovamento dai progressi della scienza.

Dall’inizio della collaborazione tra PittaRosso e Fondazione Umberto Veronesi l’iniziativa ha raccolto fondi per un valore complessivo di quasi 2.700.000 euro, a sostegno della ricerca scientifica nel campo dell’oncologia femminile.
Inoltre le ultime due edizioni della PittaRosso Pink Parade hanno contribuito al finanziamento dello Studio P.I.N.K. (Prevention Imaging Network Knowledge) condotto dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), che mira a confrontare le attuali tecniche di diagnosi del tumore al seno e identificare, per ogni donna a seconda del suo profilo di rischio, l’approccio di prevenzione più efficace. Questo perché con la diagnosi precoce i tumori si curano meglio, le prospettive di guarigione aumentano e le terapie si fanno meno invasive e meno costose.

“Dal 2003 Fondazione Umberto Veronesi è impegnata nel finanziamento di sempre più numerosi medici e ricercatori d’eccellenza in tutta Italia. E’ proprio grazie ad aziende lungimiranti come PittaRosso che è possibile per noi sostenere la ricerca scientifica di altissimo profilo nel campo dell’oncologia femminile e sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione. Grazie alle due ultime edizioni della PittaRosso Pink Parade abbiamo potuto finanziare lo Studio P.I.N.K., un importante progetto di ricerca nazionale per la diagnosi e la prevenzione del tumore al seno che ancora oggi rappresenta il tumore più frequente per le donne” – dichiara Paolo Veronesi, Presidente di Fondazione Umberto Veronesi.

Con lo Studio P.I.N.K. coinvolgeremo in totale circa 50.000 donne su tutto il territorio nazionale per poter valutare quale sia la migliore combinazione di singoli esami diagnostici per il tumore al seno – come mammografia, ecografia, tomosintesi – per ogni tipologia di donna, seguendo quindi un approccio personalizzato in base alle caratteristiche di ogni soggetto e del suo livello di rischio. 
Dall’avviamento dello studio sono già state reclutate oltre 5.000 donne, in sette centri diagnostici con ampio bacino di utenza e numerose sono le richieste di partecipazione da parte di nuove strutture” – afferma Sabrina Molinaro, Responsabile della Sezione di Epidemiologia e Ricerca sui Servizi Sanitari dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche e coordinatore dello Studio P.I.N.K.

Si ringraziano i Top Partner di PittaRosso Pink Parade, Reebok Lancia, i Main Partner IkonRomeo Gigli Think Pink nonché R101 Media partner dell’evento, i volontari di Fondazione Umberto Veronesi e la madrina dell’evento Cristina De Pin per sostenere questa iniziativa con lo spirito e la generosità che li contraddistingue.

Redazione Montenapoleoneweb

Montenapoleone Web è un progetto editoriale digitale che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento autorevole nel campo del fashion, del design e del life-style. E’ la voce ufficiale di quello che accade nel quadrilatero della moda più famoso al mondo e in generale in tutta Milano. Infine è anche un luogo di interazione per chi è appassionato dei nuovi trend e vuole confrontarsi con i protagonisti di questo settore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.