• MW SUGGESTIONS •

Therasia Resort sea & spa: una pausa alle Eolie

Data pubblicazione : 16/05/2016     
Autore : Franca D.Scotti



Il tramonto che infiamma l’aria, le isole Eolie dai contorni sfumati che si stagliano sulla linea dell’orizzonte ed un’isola, Vulcano, con il suo fascino selvaggio.
Il Therasia Resort Sea & Spa, incastonato sul promontorio di Vulcanello, domina questo panorama mozzafiato. Un rifugio esclusivo dalle linee morbide e mediterranee che si mischiano con l’armoniosa architettura eoliana; le mille sfumature di colori tenui  rilassano lo spirito, che potrà ritrovare nel pieno silenzio di questa oasi il suo naturale equilibrio.


Il Therasia Resort Sea & Spa è una lussuosa dimora senza tempo, un’oasi di relax in totale simbiosi con la natura. La struttura, dolcemente accarezzata dall’azzurro del cielo e dalle sfumature turchesi del mare, racconta la storia dell’isola attraverso la pietra lavica, i cotti siciliani, il legno di cedro e i colori tenui delle ceramiche.
Questa terra incontaminata entra in ogni ambiente del resort:  le finestre sono eleganti tele che immortalano il paesaggio.

L’isola di VULCANO è un luogo in cui lo spirito si ritrova tra cielo e mare, tra terra e fuoco.
Il mito narra che la fumante Vulcano fosse il luogo sacro dove Efesto, Dio del fuoco, lavorava alle sue fucine. Qui, le leggende si rincorrono nei secoli e ancora oggi restituiscono al visitatore il fascino di tempi antichi e misteriosi.


Un’esperienza unica per assaporare l’essenza delle Eolie è sicuramente fare trekking a Vulcano:sulfurea e vibrante, graffiata dal vento e addolcita dal mare, l’isola di Vulcano mostra tutta la sua bellezza negli angoli e nei luoghi più intimi della sua anima.
I percorsi naturalistici si snodano lungo le pendici del Gran Cratere, la zona del Piano e la Valle dei Mostri sulla penisola di Vulcanello.
Un fascino unico che può essere assaporato grazie a semplici percorsi trekking e meno impegnative passeggiate naturalistiche che vi sveleranno la vera essenza dell’isola.L’escursione più affascinante è la salita al Gran Cratere che non comporta grandi difficoltà in quanto risulta essere una passeggiata lungo le pendici del vulcano, tra ginestre e pietra lavica. Ad ogni passo si può pian piano sentire il respiro del vulcano: sono le fumarole, dalle quali proviene la spessa cortina di vapori e gas che si leva dalla bocca del cratere; qui il terreno si colora di giallo e ocra.
È possibile percorrere tutto il bordo craterico e, se accompagnati dalle guide specializzate, attraversare il Piano delle Fumarole, muniti di maschera e fazzoletti per limitare l’intenso odore di zolfo. Facendo molta attenzione si percorrerà un tratto della sommità del cratere tra spettacolari incrostazioni di allume, zolfo e metalli fusi, che in alcuni punti toccano i 400°C. Da qui il panorama che si apre dinanzi ai vostri occhi è veramente unico: tutto l’arcipelago in un palmo di mano, con le isole più lontane che sembrano sospese sul mare.
Emozioni indimenticabili, come l’attesa del tramonto lungo uno dei punti panoramici presenti durante la discesa.  www.therasiaresort.it





Un week end romantico? Negli hotel InterContinental A Parigi in TGV: per incontrare i maestri dell’Impressionismo