• MW SUGGESTIONS •

Mauritius: eventi al ritmo della joie de vivre mauricienne

Data pubblicazione : 10/01/2017     
Autore : Franca D.Scotti


A piedi nudi nella sabbia
Presso il Veranda Pointe Aux Biches Hotel, gli ospiti potranno ammirare le stelle con i piedi nella morbida sabbia e sorseggiando il tipico rum mauriziano.
Poi cena di gala a base di prodotti locali e accompagnata da musicisti mauriziani.
Per un'esperienza a tutto lusso, Shangri La’s le Touessrok Resort & Spa mette a disposizione l’isola di fronte al resort, Ilot Mangénie, che può essere prenotata in esclusiva per festeggiare in tranquillità e privacy con i propri amici o la propria dolce metà.
Aragoste, ricci di mare, tartufo, ananas flambè al rum accompagnate da Dom Perignon.
Mauritius è davvero l’isola dell’Armonia: etnie e religioni da tutto il mondo convivono in un clima sereno e pacifico e … ogni occasione è buona per festeggiare! Non mancano infatti feste nazionali in occasione delle festività di tutte le religioni, da quella induista a quella cattolica o orientale.
Il 28 gennaio 2017 la città festeggerà nuovamente l’inizio del nuovo anno secondo il calendario cinese: in occasione del Capodanno Cinese l’isola si colorerà di lanterne rosse e il quartiere di China Town a Port Louis sarà più vivo che mai e ricco dei profumi dei cibi tipici della tradizione.
Celebrato dalla popolazione tamil dell’isola, il Thaipoosam Cavadee (9 febbraio 2017), è secondo la tradizione una giornata dedicata alla penitenza e al ringraziamento: i fedeli si recano in processione portando vasi di latte o imponenti composizioni floreali sulla testa, in omaggio al dio tamil Murugan. La festa viene celebrata ogni anno in occasione della prima luna piena del calendario tamil e i fedeli si preparano ad essa con 48 giorni di preghiera e digiuno.
Il 24 febbraio 2017 si terrà Maha Shivaratri, letteralmente "La Grande Notte del Dio Shiva", la festa indù più popolare a Mauritius. Ogni anno, la notte tra il 13 e il 14 dell’11° mese indù, migliaia di fedeli si recano presso il Ganga Talao, il lago sacro di Grand Bassin, per onorare e pregare il dio Shiva, animando le strade dell’isola con i sari colorate delle donne indù.

www.tourism-mauritius.mu/it




Etiopia: una nuova destinazione per i turisti più esigenti Jungfrau Region: neve da manuale e agenti segreti