• MW SUGGESTIONS •

City-trip di primavera a Friburgo fra shopping, natura ed eco-sostenibilità

Data pubblicazione : 27/04/2017     
Autore : Franca D.Scotti


Friburgo  ha fatto della sua posizione geografica un vero plus e – ormai da decenni – investe nell’eco-sostenibilità ambientale con progetti architettonici, industriali e commerciali che la rendono una delle destinazioni più “green” d’Europa.
Un delizioso centro storico, lo splendido duomo gotico,  edifici tardo medievali, la vicinanza della Foresta Nera, sono alcuni dei motivi per una fuga primaverile a Friburgo.
Immersa in un paesaggio fatto di boschi, prati verdi e curatissime fattorie, la città  offre anche deliziose ore dedicate allo shopping – dall’artigianato ai prodotti alimentari a chilometro zero, e dalla moda alle calzature.
A Friburgo – che lancia la sua Notte dello Shopping il prossimo 6 maggio - non manca proprio nulla.
La città  ha un delizioso centro medioeval-rinascimentale, con un meraviglioso duomo gotico, edifici storici e antiche torri – ma é anche una delle città più verdi ed ecologiche d’Europa, e, fra le città tedesche di  dimensioni paragonabili , quella con più boschi e vigneti in assoluto.
Pioneristico è stato il quartiere di Vauban, inaugurato negli anni novanta, totalmente car-free, con appartamenti autosufficienti nell’approvvigionamento energetico e sistemi di riciclo all’avanguardia.
Le iniziative ecologiche da allora si sono   moltiplicate un po’ ovunque – con ad esempio un eliotropo (la prima costruzione energy-plus al mondo), pannelli solari installati anche sulle costruzioni storiche e progetti di sostegno all’utilizzo delle biciclette al posto dell’auto.
Recentemente ha aperto a Friburgo il primo Unverpackt Laden (letteralmente: negozio senza confezione): prodotti bio, locali e regionali, ma soprattutto venduti senza plastica e imballaggio. I clienti arrivano con i propri contenitori e acquistano nelle quantità che possono servire, senza sprechi.
Per chi è in vena di acquisti ecologici, a Friburgo si trovano anche miele purissimo e vini biologici prodotti in città, senza additivi, coloranti o prodotti chimici (www.freiburger-stadtimkerei.de, www.weingut-andreas-dilger.de).  E dalla fine dell’anno scorso a Friburgo è attivo un sistema di bicchieri riciclabili e lavabili per il coffe-to-go: la città ha sovvenzionato il sistema, e chi acquista il caffè da asporto può scegliere il contenitore da riciclo, che costa un euro, ripagato alla sua restituzione; in questo modo si vuole diminuire il numero di 12 milioni di contenitori non riciclabili del caffè da asporto che vengono consumati ogni anno in città.
Per chi ama lo shopping, Friburgo offre un eccellente mix di mercati, boutique, negozi artigianali ed esclusivi dove trovare oggetti unici e particolari.
Per esempio presso il ConceptStore Lust auf Gut,  un grande spazio in stile moderno-industriale, mille proposte per l’arredo, l’abbigliamento, la cura della persona,
oppure da Patrick Frei, che propone calzature in pelle da uomo, realizzate rigorosamente su misura studiando la postura e lo stile della camminata dei suoi clienti.
Da non perdere sicuramente a Friburgo è il mercato settimanale di fiori, frutta e verdura che si tiene tutti i giorni (con eccezione della domenica) nella piazza del Duomo, e che offre prodotti freschissimi delle campagne circostanti, come formaggi, salumi, carni, confetture e liquori.





Fiandre: scoprire storia e cultura fiamminga su due ruoteCentroamerica dai mille volti