• MW SUGGESTIONS •

Andare a Parigi per fare i bagni?

Data pubblicazione : 18/07/2017     
Autore : Franca D.Scotti


Parigi è sempre Parigi: dunque il Louvre, gli Champs Elysées,  le Tuileries, Montmartre. Ma si può andare a Parigi anche per fare i bagni!

Estate a Parigi è, innanzitutto, Paris Plages: l’iniziativa che da quindici anni trasforma le rive della Senna in un “lungomare” metropolitano con spiagge e attrazioni gratuite. Fino al 3 settembre (tutti i giorni dalle 9 a mezzanotte), è la volta di sabbia, prato, palme, sdraio, ombrelloni, zone relax, piste ciclabili e pedonali, chioschi, bancarelle, attività culturali e sportive… Gli appuntamenti con la spiaggia parigina sono sulla voie Georges-Pompidou, nel piazzale dell'Hôtel de Ville, al Port de Solférino et des Invalides e al Bassin de la Villette, il più grande specchio d'acqua artificiale della città, che collega il canale dell'Ourcq al canal Saint-Martin..
Proprio al Bassin de la Villette, nel 19° arrondissement, dal 17 luglio al 15 settembre aprono  tre attesissime piscine.

Ancora più invitanti i canali:  il servizio Marin D’Eau Douce offre escursioni sui canali  con piccole imbarcazioni elettriche, alimentate con energia da fonti rinnovabili, un mezzo inusuale, ecologico e assolutamente silenzioso per ammirare la città da un punto di vista insolito.
Si parte dal Bassin de la Villette per andare alla scoperta del bacino e dei Canal Saint Martin, Canal Saint Denis e Canal de l'Ourcq.
Proprio l’Ourcq è forse il meno noto tra i canal parigini, ma è ricco di tesori tutti da scoprire: l’occasione è quella della manifestazione L'Eté du Canal, che questa estate compie dieci anni e promette un’interessante rassegna di appuntamenti per vivere il dipartimento Seine-Saint-Denis e conoscerne le bellezze a partire dalle rive del canale e del Bassin de la Villette fino al Parc Forestier de la Poudrerie.
Passeggiate urbane, visite gratuite, crociere - anche in versione musicale, culinaria o letteraria dedicata ai bambini - navette fluviali, concerti ed eventi musicali per tutti i generi, swing, tango passando per hip hop, rock ed electro. Fino al 27 agosto, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Mentre c’è tempo fino al 30 settembre per scoprire l'edizione 2017 del Festival LaPlage, diventato ormai un vero e proprio riferimento per la vita sociale dei parigini nella bella stagione: la zona di Porte de la Villette si veste d’estate con l’arrivo di cinquanta tonnellate di sabbia fine, sdraio, i food-truck con cucine di tutto il mondo, una discoteca all'aperto e una lista di concerti gratuiti.





UN TRANQUILLO WEEKEND DI ADRENALINA: IL VOLO IN MONGOLFIERACatalogna: l'estate che non ti aspetti a Terres de l'Ebre