• MW SUGGESTIONS •

ITALIAN WEDDING STYLE

Data pubblicazione : 15/11/2017     
Autore : Emanuela Caglio


Milano, capitale della moda, del design ma anche del matrimonio.
Sabato 14 e domenica 15 ottobre, nel cuore e salotto della città meneghina si è tenuta la 4 edizione di Italian Wedding Style. L’evento per eccellenza dedicato al matrimonio e all’arte del ricevere.
Prestigiosa sede dell’evento è stata Palazzo dei Giureconsulti, che per l’occasione si è presentato al pubblico nella sua nuova veste di location per matrimoni, cerimonie ed eventi privati.
Ideatrice e direttore artistico dell’evento Sara Giovanna Carletti, designer di eventi e matrimoni di lusso, giornalista, esperta di arte del ricevere.

Anche per quest’anno Saragiò ha nominato l’ambasciatore di Italian Wedding Style, scegliendo Alessandro Zambelli, giovane designer mantovano che con la sua creatività ha saputo esprimere al meglio l’arte del ricevere, la tavola e i complementi di arredo. Alessandro ha ricevuto il testimone dalle mani di Elisabetta Cardani, flower and events designer di fama internazionale, che è stata la prima ambasciatrice Italian Wedding Style, nel 2016.

Novità di questa edizione, la Madrina dell’evento. Prescelta per questo ruolo è stata Anna Frascisco, event and wedding planner affermata, che ha rappresentato un punto di riferimento per gusto e tendenza del settore.
Protagonisti indiscussi, sono stati i diversi operatori del settore wedding presenti, che hanno accolto le coppie di sposi suggerendo loro servizi e prodotti per rendere il loro “sì, lo voglio” veramente unico ed indimenticabile.

Anche la tavola è stata un perfetta partecipe di questo importante evento. Presentata con cura del dettaglio ed oggetti particolari, scelti con cura e molto gusto dal direttore artistico Saragiò, e forniti da Rosenthal e Sambonet.
E come ogni evento che si rispetti, ciliegina sulla torta, sono state le sfilate di sabato 14 e domenica 15 con altisonanti nomi della moda della sposa.

Max Mara, con la sua linea dedicata alla sposa moderna e contemporanea, ha aperto la sezione sfilate che si chiusa poi domenica con le collezioni di Elisabetta Polignano. La stilista per le collezioni 2018 si è ispirata al fascino ed alla magia di una delle città italiane più suggestive e amate del mondo: Venezia. Gli abiti esprimono una nuova femminilità, una sposa sognatrice e romantica. I tessuti come i capi sono espressione dello stile e della produzione italiana.

E nel mezzo…., sabato 14, la collezione ICONS di Enzo Miccio, ha fatto sognare tutte le future spose presenti con abiti che sono un vero inno alla bellezza ed alla femminilità senza tempo. Il noto e celebre Wedding Designer italiano, creando questa collezione si è ispirato all’eleganza di dive immortali come Grace Kelly, Rita Hayworth e Marlene Dietrich.

Domenica 15, è stata la volta di Melania Fumiko, stilista emergente, dai modi dolci ed aggraziati che in soli 2 anni di attività è diventata un vero brand di alta moda.
Le collezioni di Melania e Melania stessa, hanno un forte legame con il Giappone. Le sue linee sempre pulite e delicate, creano delle spose moderne ma pur sempre avvolte in quell’alone patinato e sognante che ha il matrimonio e la sposa per ogni bambina.





A bordo dell'Orient Express con Villeroy & Boch 50 ANNI DI PASTICCERIA MARTESANA