• MW SUGGESTIONS •

Tutti pazzi per Lucky Blue Smith

Data pubblicazione : 19/01/2017     
Autore : Marica Basile


Altezza: 1.89.
Capelli: biondi.
Occhi: celesti.
Segni particolari: elegante e bellissimo.

Non è la carta d’identità del principe azzurro (o forse sì) ma di Lucky Blue Smith, il modello teenager più popolare in assoluto. Classe 1998, il ragazzo dal volto angelico ha iniziato la sua carriera a 12 anni. La solita storia del talent scout che adocchia il belloccio di turno mentre è al supermercato? Forse, ma in quel preciso giorno in cui qualcuno ingaggiò il piccolo Lucky (di nome e di fatto) fu subito chiaro dove sarebbe potuto arrivare.
Copertine, catwalk internazionali e testimonial per diversi stilisti come per il “Nerone” del fashion Philipp Plein e il tutto nel giro di pochi anni.
Come tutti i ragazzi della sua età è molto attivo su social, come Instagram, grazie al quale interagisce con i suoi più di 2 milioni di fan, gli stessi che pochi giorni fa si sono appostati davanti al Metropol di Milano per vederlo dopo la sfilata di Dolce e Gabbana, che lo hanno incluso nell’ esercito millenials, formato da giovanissimi social-star.
Il web impazza, le maison di moda se lo contendono e le giovanissime svengono per lui. Eppure Mr. Smith sembra restare con i piedi per terra. Tra una sfilata e l’altra (party inclusi) e gli innumerevoli servizi fotografici, firmati anche da Mario Testino, riesce a trovare il tempo per tornare a casa per stare insieme alla sua amata famiglia. E per non farsi mancare nulla, ha “fondato” una band musicale con le sorelle “The Atomics”, che riscuote, ovviamente, molto successo.
Strana scelta per un modello o segno di lungimiranza? Il ragazzo sa bene che il suo sguardo di ghiaccio, le sue labbra perfette e il suo volto tenero sono facilmente rimpiazzabili nel fashion system in continua evoluzione e non vuole limitare il suo futuro in alcun modo. Ma Lucky Blue Smith ha ancora tanto tempo a disposizione per “conquistare” quella parte del mondo (piccolissima) che ancora non lo conosce ed ha tutte le carte in regola per realizzare i propri sogni. Good luck boy!





Il Gruppo Cosentino partner della Triennale di Architettura di Oslo CIOCCOARANCIA