• MW SUGGESTIONS •

MILANO, APRILE 2016 NON SOLO MOBILI E DESIGN

Data pubblicazione : 09/04/2016     
Autore : Bruna Meloni


Il Salone del Mobile non resta mai chiuso nei padiglioni della fiera di Rho ma contagia l´intero tessuto cittadino: Fuorisalone, Milano Design Week, coinvolgendo in particolare alcune zone della citta´ come Sempione (Triennale), Brera, Tortona, Maroncelli-Isola, Venezia .
Ma cosa fare fuori dalla bagarre della fiera e delle varie manifestazioni? Ci soffermiamo su questi cinque district milanesi per suggerirvi piacevoli pause durante il lavoro o serate con amici in locali, nuovi o meno, ma – a nostro giudizio – sempre molto cool.

Cominciamo con SEMPIONE-TRIENNALE;
La zona é piú che mai frequentata con tutti i locali che aprono i dehor esterni per accogliere le centinaia di persone che affollano la zona: spiccano il Deseo, il Jazz Café ideale anche per la cena ed il Living, lounge bar dove la classe e la cortesia, la musica e l´eleganza fanno di questo locale uno dei piú belli di Milano.
Dentro il parco l´esclusivo Just Cavalli Café di v.le Camoens , struttura di vetro e metallo che abbraccia armoniosamente la base della Torre Branca dove poter sorseggiare un drink accompagnati da ritmi down tempo e lounge. Nelle serate di Mercoledí e Venerdí Guest List Lovingitaly.

Alla Terrazza Triennale, sul tetto del Palazzo della Triennale, un nuovissimo ristorante e bar con una vista mozzafiato sul Central Park milanese. Molto bella la struttura, completamente trasparente e con tavoli anche all’aperto. Il locale è aperto dalle 11.30 fino all’1 di notte per pranzo, aperitivo, cena.

BRERA:
In via san Marco, 2 e´ tornato alla ribalta dopo anni di silenzio N´ombra de vin. Il locale é sempre pieno di bella gente a partire dall´aperitivo che inizia alle 19 con pubblico over 40. A partire dalle 22 in poi dj set e musica dal vivo nella sala cantina inferiore con serata di punta il giovedí sera.

Sempre in Brera lo store con lounge bar annesso di Marc Jacobs nella splendida Piazza del Carmine: porte scorrevoli in vetro blu ad unire le due aree dislocate su 300 mq, piacevole dehor esterno, aperto dalle 7.30 del mattino fino alle 2.00 di notte.
E per una cena, esotica ma non troppo, il Sushi B. Il giardino verticale più grande di Milano, l’interno caratterizzato da luce soffusa, l´ eleganza e la linearità negli arredi e nei raffinati accessori lo rendono uno dei locali più´ trendy e ben frequentati del momento. Senza tralasciare una eccellente cucina giapponese rivisitata in chiave creativa e innovativa.

TORTONA:
Mug : Questo è il “place to go” per chi sogna di tornare indietro nel tempo per frequentare i café parisienne insieme a Hemingway, Picasso e Sartre, come Owen Wilson in Midnight in Paris. Clima effervescente, stile Art Nouveau, arte moderna alle pareti e l’immancabile musica blues e jazz.
Per una cena superstellata Carlo e Camilla in Segheria in Via Meda: Un posto magico che nasce dall’incontro tra le menti creative dello chef Carlo Cracco, dell’art director Tanja Solci e del ristoratore Nicola Fanti. Gli spazi sono quelli di una vecchia segheria, di cui sono stati mantenuti tutti gli elementi originali, dai muri, al pavimento, ad alcuni strumenti di lavoro, attraverso un recupero architettonico il più conservativo possibile. A metà strada tra un ristorante e un cocktail bar, ha anche un cortile esterno, con un porticato dove, tempo permettendo, si può cenare o bere qualcosa all’aperto.

MARONCELLI-ISOLA
10 Corso Como Cafe´; è uno dei tasselli di questo luogo di grande fascino, immancabile per persone dallo spirito cool che amano moda e design. Accanto allo shop, al bed & breakfast e alla galleria Sozzani, è aperto tutto il giorno per una pausa elegante. Stupendo il cortile da casa di ringhiera, zeppo di lussureggiante verde, con i tavolini.
Ultimo nato in zona e subito diventato punto di riferimento milanese per l´aperitivo, per la cena e per il dopo Ceresio 7 e´ situato all´ultimo piano del palazzo Disquared. American bar, piscina, ristorante con skyline prende vita soprattutto in occasione di eventi speciali . Solo per veri viveur

Sempre in zona, in piazza della Repubblica 27, un bar storico milanese da sempre punto di ritrovo trendy tutte le sere, il famosissimo Ricci Bar trasformato in restaurant bar e´ passato sotto la direzione di Belen Rodriguez e Joe Bastianich.

VENEZIA:
Il must é senza dubbio il h Club > Diana in viale Piave, 42 proprio all´interno dello Sheraton Hotel soprattutto da aprile in poi quando riaprono i suoi ampi e curati giardini di 800 mq. Lounge bar nel bel mezzo della vegetazione, area coperta con buffet ed ampi divani, tavolini immersi nel verde che orbitano intorno alla splendida fontana centrale e musica chill out mixata dal vivo di sottofondo.

Sempre di moda oramai da quando é nato Frank in via Lecco, 1 proprio di fronte ai giardini Palestro di Porta Venezia, con tavolini all´aperto e ampia doppia sala interna, é sempre strapieno ogni sera della settimana, molto frequentato da modelle. Si é guadagnato velocemente uno dei primissimi posti tra i locali trendy milanesi.

A pochi passi, in Via Marcona, un fantastico ristorante “fusion” , Spoon. Locale alla moda e molto ben frequentato Spoon regala un viaggio alla scoperta dei sapori del lontano oriente con una cucina creativa di alta qualità e un servizio efficiente e cordiale.
Non ci rimane che augurarvi un buon fuorisalone!





KEDRY PLUS di KE Protezioni SolariDesign: nel segno della creatività