• MW SUGGESTIONS •

Manolo Blahnik: The Art Of Shoes

Data pubblicazione : 26/01/2017     
Autore : Marica Basile


E’ dall’incontro tra la moda e l’arte che nascono i sogni, gli stessi che si materializzano nelle creazioni dell’iconico stilista Manolo BlahnÍk. Scarpe che narrano un storia, piena di passioni ed emozioni che merita di essere raccontata e il couturier spagnolo decide di farlo attraverso una mostra, scegliendo Milano per rimarcare il forte legame con l’Italia. Dal 26 gennaio al 9 aprile 2017, le Sale museali di Palazzo Morando ospitano “Manolo BlahnÍk. The Art of Shoes”, prodotta e organizzata da Arthemisia Group.
Per la curatrice della mostra, Cristina Carrillo de Albornoz, non è stato facile scegliere tra gli oltre 30.000 modelli custoditi nell’archivio privato dello stilista, ma alla fine il risultato è eccezionale: una passeggiata onirica tra 212 modelli di calzature e 80 disegni che coprono i 45 anni della sua attività, anzi quasi 46 come lui stesso tiene a precisare.
Un’occasione irripetibile per ammirare le migliori creazioni calzaturiere paragonabili a opere d’arte che prendono forma nell’hinterland milanese in aziende dalla forte vocazione artigianale, ma c’è di più. L’intera esposizione racchiude in sé la vera essenza della creatività del designer che trae ispirazione da svariate fonti: l’architettura, la storia, il cinema e tutto ciò che lo circonda diventano le fondamenta di un processo creativo in continua evoluzione. A queste, si accosta un piccolo nucleo di scarpe provenienti dalla collezione delle Civiche Raccolte Storiche selezionato da Chiara Buss, storica del costume e dei tessuti. Non un confronto, ma un dialogo tra il passato e il presente di un oggetto erroneamente chiamato accessorio.
Scarpe che stregano e che affascinano. La mostra è un tuffo nella vita straordinaria di un artigiano adorato in tutto il mondo, un invito a leggere il DNA del design e dell’universo fantasioso firmato BlahnÍk.

PER INFORMAZIONI E BIGLIETTI: www.civicheraccoltestoriche.mi.it/it





Effebiquattro Milano presenta ArtelierIL GALATEO, QUALCOSA DI OSCURO E SCONOSCIUTO