• MW SUGGESTIONS •

Incontro ravvicinato con l'olio extravergine

Data pubblicazione : 05/02/2014     
Autore : Bruna Meloni


Degustazione di olio, di prodotti tipici, presentazioni, seminari, preparazione di piatti creati da rinomati chef della cucina italiana. Tutto questo alla due giorni di “Extralucca” evento patrocinato da Expo Milano 2015 che celebra lʼolio extravergine come alimento centrale della tavola italiana e mediterranea.

Lʼappuntamento gastronomico, fra i piuʼ attesi dellʼanno, eʼ stato ideato e fortemente voluto da Fausto Borella, sommelier professionista e degustatore ufficiale, che nel 2008 ha fondato lʼAccademia Maestrodʼolio con lo scopo di diffondere la conoscenza e lʼeducazione al gusto di cibo vini e oli italiani. Avraʼ luogo il 15 e 16 febbraio nella splendida cornice di Villa Bottini, costruita nella seconda metaʼ del XVI secolo da Paolo Buonvisi e suggestivamente affrescata da Ventura Salimbeni con scene mitologiche ed allegoriche.

Per due giorni si daranno appuntamento a Lucca 50 fra i migliori produttori olivicoli italiani che racconteranno in prima persona gli aromi, i profumi, la specificitaʼ degli ʻoli verdiʼ - ovvero di fresca frangitura - e il loro utilizzo in cucina. A celebrare il trionfo dellʼolio italiano interverranno, oltre a grandi chef , grandissimi degustatori ed esperti di questo prodotto con dibattiti, confronti e approfondimenti anche sugli scenari mondiali.

Accanto alle degustazioni dei prodotti tipici della Garfagnana, farro, manzo di pozza, pecorino al farro, pane di patate (presidio Slow Food), offerti dal Consorzio Produttori Farro Della Garfagnana IGP, grandi cuochi toscani o che hanno scelto la Toscana come terra dʼelezione. Esalteranno lʼ olio dʼoliva cucinando piatti che lo vedono protagonista: Luca Lacalamita, dal 2011 chef pâtissier allʼEnoteca Pinchiorri di Firenze; Marco Stabile che ha portato una nuova stella a Firenze con il suo Ora dʼAria, Deborah Corsi che prende ispirazione dal mare e dallʼentroterra di San Vincenzo per interpretare i suoi piatti, Cristiano Tomei che ha da poco trasferito il suo ristorante lʼImbuto allʼinterno del Museo di Arte Contemporanea Lu.C.C.A.
Li affiancheranno e presenteranno giornalisti, sportivi e persone dello spettacolo, tutti accomunati dallʼamore per questa grande risorsa della tavola mediterranea.

Per gli estimatori di questo “nettare” che non potessero trovarsi a Lucca in questi due giorni, niente paura. Fausto Borella ha pensato anche ai milanesi organizzando nella nostra cittaʼ un corso presso lo Showroom Arclinea in Corso Monforte articolato in 5 lezioni, a partire dal 25 febbraio.





Gioielli: la whish List di San ValentinoLuisa Spagnoli: i bijoux di San Valentino