• MW SUGGESTIONS •

Designers 2.0 - Il lato social della moda

Data pubblicazione : 05/01/2017     
Autore : Marica Basile


Quante volte, guardando una sfilata o una vetrina di una boutique, ci siamo domandati come fossero le vite di chi quel vestito o quella borsa l’ha effettivamente creata.
Certo, potevamo leggere qualche intervista su qualsiasi rivista di moda, magari corredata dal solito servizio fotografico che lo ritraeva in ufficio dietro la scrivania o a casa davanti al caminetto. Scene di vita ordinaria di sicuro!

Ma negli ultimi anni, con l’avvento di social network e smartphone possiamo soddisfare i nostri istinti, quelli più voyeuristici e un po’ pettegoli, andando a scovare sui profili personali dei più affermati stilisti le immagini della loro vita più privata.

Instagram è, per immediatezza e semplicità, lo strumento preferito: si cerca il personaggio desiderato e in un attimo ci appariranno tutte le immagini che ha deciso di condividere con il resto del mondo.

Sbirciando sul profilo privato di Philippe Plein (@philippeplein78) possiamo entrare nella vita del designer, fatta di ville sfarzose, feste, champagne e aerei privati. Lo stilista non fa insomma tesoro della magica annata appena passata per il suo brand e promette un 2017 pieno di sorprese, a cominciare dalla sua nuova linea sportiva che verrà presentata a Milano durante la prossima Fashion Week

L’estro creativo di Marc Jacobs (@themarcjacobs) traspare in ogni suo post; da solo o con il suo compagno le sue foto sono piene di glitter, cani, borse (Chanel) e look eccentrici… insomma sembra proprio che l’ironia e l’entusiasmo siano il leit motif di questo 53enne, che si è “permesso” addirittura di trascorrere la notte di Halloween adornato da uno spassoso costume da culturista. Da vedere assolutamente.
 
Una menzione particolare va a Stefano Gabbana (@stefanogabbana), che del social network fotografico pare essere un grande estimatore.
Infatti oltre a foto e video ironici in cui lo stilista si fa ritrarre con improbabili gadget di “bellezza” vanno segnalati i frame dove ci mostra i suoi esercizi ginnici a ritmo di musica compiuti in mutande (Dolce & Gabbana Underwear naturalmente). Esilarante e acuta è poi la sua ultima iniziativa, la #StefanoFallChallenge, dove dapprima lui, e poi i suoi follower postano dei video nei quali cadono per terra senza motivo, ovviamente taggandosi con il sopra citato hashtag. Anna Dello Russo è la sua prima fan!

Insomma, tra le tante rivoluzioni che l’avvento del web e dei social network hanno apportato, si dovrà includere anche questa: l’aver mostrato il volto umano della moda di chi la moda la fa, avvicinando il mito del fashion al grande pubblico e alle persone “comuni”, i primi fruitori di questo universo fatto non solo di paillettes e lustrini.
Insomma non solo moda prêt-à-porter ma vero e proprio fashion partagé.





L'ALTA CUCINA NATURALE DI PIETRO LEEMANNGrohe per "The Edge", il progetto avveniristico di Amsterdam