• MW SUGGESTIONS •

Gioielli d'arte al Caffe' Florian

Data pubblicazione : 10/10/2014     
Autore : Bruna Meloni


Cʼe sempre un buon motivo per andare a Venezia. Ma noi, oggi, ve ne offriamo uno in piuʼ!
Dal 9 ottobre al 9 novembre il Caffè Florian di Venezia ospita i “Gioielli dʼarte” della designer tedesca Annette Albrecht.
La mostra, curata da Stefano Stipitivich, propone oggetti direttamente collegati a Venezia; creazioni artistiche e poetiche che contribuiscono a sottolineare lʼunicità degli spazi del Caffè veneziano.

La lavorazione dei metalli preziosi ha ancora oggi unʼantichissima tradizione: a Venezia gli orafi si riunivano in una propria scuola e corporazione di mestiere nellʼassociazione chiamata ʻScuola degli Oresiʼ, che annoverava rispettivamente gli artigiani orefici, i gioiellieri e i tagliatori di diamanti, gli oresi, gli zogielieri e i diamanteri.
Gli orafi veneziani, a differenza di quelli delle altre città, che avevano come patrono SantʼEligio, elessero invece SantʼAntonio Abate. In quellʼepoca le botteghe degli orefici erano situate prevalentemente a San Polo, nelle due Rughe di Rialto.
I documenti più antichi relativi alla Scuola degli Oresi risalgono al 1231 e sono quelli contenuti nel testamento di un mercante tedesco che lasciò in eredità alla Scuola parte dei propri beni. Ecco quindi un fil rouge immaginario che lega gli splendidi gioielli di Annette Albrecht e questo ʻoreseʼ tedesco che viveva e lavorava in una Venezia dove anche chi era ʻforestoʼ, cioè straniero, poteva avere cittadinanza se portava con sé saperi antichi legati al suo lavoro.
Una storia affascinante che rivive oggi al caffè Florian di Venezia: il più antico caffè italiano, luogo chic e di classe per eccellenza. Inaugurato il 29 dicembre 1720 da Floriano Francesconi con il nome di “Alla Venezia Trionfante”, venne rapidamente chiamato dagli avventori Florian, dal nome del suo proprietario, diventando la più famosa “botega da caffè”. A metà dellʼOttocento fu completamente ristrutturato su progetto di Lodovico Cadorin, divenendo quello che oggi ammiriamo. Fin dalle origini, il Caffè Florian è stato luogo dʼarte e di cultura e oggi ospita importanti manifestazioni che coinvolgono artisti di fama internazionale.

I lavori di Annette Albrecht, fatti su misura, combinano l´aspetto e il carattere di chi li indossa, aiutando nella personalizzazione del proprio aspetto. Per lʼartista “Un pezzo di gioielleria è spesso un compagno nei momenti di grande cambiamento. La maggior parte delle persone viene da me all´inizio di una nuova fase della vita, alla ricerca di gioielli personalizzati e di un pezzo espressivo”. Tormaline nel colore dell´oceano, peridoto fresco-verde, rosso acquamarina granato luminoso e radioso, grandi gemme colorate, sono una fonte dʼispirazione per il lavoro artistico della designer. Stilemi ricorrenti sono forme ornamentali e sacre, fiori, viti e figure di animali, che lei traduce nel suo stile moderno-barocco.
Location e mostra dʼeccezione...peccato che George Clooney e gentile signora lʼabbiano persa!





Il Ritorno di NapoleoneIl giardino degli Anemoni di Salvatore Ferragamo Jewels