• MW SUGGESTIONS •

Un nuovo progetto di Andrea Castrignano

Data pubblicazione : 16/02/2016     
Autore : Franca D.Scotti


Per sfatare un diffuso luogo comune secondo cui “famiglia numerosa” non fa rima con “bellacasa”, ecco un nuovo progetto di Andrea Castrignano che, al contrario, dimostra come si possano conciliare esigenze familiari con buon gusto e design.


Siamo nel centro di Milano, dove Andrea Castrignano ha curato  laristrutturazione totale di un appartamento di 140 mq. Il progetto ha riguardato sia la ridefinizione degli spazi abitativi, sia l’identificazione di materiali efiniture che fossero particolarmente resistenti e durevoli.
L’Interior Designer ha così realizzato una dimora easy-chic su misura che tenesse conto delle esigenze quotidiane di una famiglia numerosa, ma rispecchiasse anche la personalità e il gusto della giovane coppia, in particolare le origini anglosassoni del marito/papà: di qui la scelta di uno stile classico e senza tempo, con elementi decorativi ispirati allo stile british.

La suddivisione degli ambienti prevede un’ampia zona living, una cucina abitabile e indipendente (con zona pranzo), tre camere da letto (la camera matrimoniale per i genitori, una per il maschietto e una per le due sorelline) e due bagni (uno en suite nella camera padronale e uno di servizio, comune per le due camerette, e a disposizione degli ospiti). La finitura del pavimento è uniforme in tutta la casa (a esclusione dei bagni): gres porcellanato effetto legno, molto pratico e semplice da pulire.


Importantissimo l’utilizzo del colore, per Andrea Castrignano di fondamentale importanza in ogni interior project perché definisce la personalità di una casa. Castrignano ha optato per una nuance chiara e luminosa per tutti gli ambienti, che contraddistingue anche altri elementi come porte, battiscopa e boiserie.
Nella zona living i profili a parete, riportati come motivo decorativo anche sui mobili, sono dipinti in tonalità grigio/blu che va a sottolineare lo stile inglese scelto dai proprietari. Sempre nella zona living, un pilastro portante viene valorizzato come elemento d’arredo e trasformato in una libreria a tutt’altezza.
Un pizzico di fantasia e la cucina, adattata dalla precedente abitazione, diventa un ambiente nuovo grazie a un semplice elemento decorativo: la serie di piastrelle disposte a scacchiera con gli originali disegni surrealisti in bianco e nero del designer cubano Ruben Toledo.



La zona notte. La camera matrimoniale è una piccola suite resa elegante da un ricercato effetto lambris realizzato da un motivo a larghe strisce verticali sui toni del beige e del bianco e dall’applicazione di una cornice decorativa sulle pareti.
Il bagno en suite è un ambiente molto intimo, interamente giocato sui toni del bianco e nero (con il rivestimento in piastrelle rettangolari taglio diamante e un lampadario in vetro di Murano) e la vasca da bagno free standing dal raffinato sapore retro, come i sanitari dalle forme morbide e romantiche.
Infine, le due camerette dei piccoli, molto caratterizzate nei colori dei wallpaper e degli arredi (blue azzurro per il maschietto, lilla e bianco per le femminucce). Il bagno di servizio reca sanitari dalle forme contemporanee e un divertente pavimento con disegni di Pietro Fornasetti.


Photo credits: Alan Pasotti





San Valentino? Lo festeggiamo con papàMADALINA GHENEA IN RAY-BAN AVIATOR