• MW SUGGESTIONS •

Riedel Crystal: cristalli preziosi

Data pubblicazione : 15/10/2014     
Autore : Franca D.Scotti


Riedel Crystal, leader mondiale nella produzione di bicchieri e decanter in fine cristallo e primo nella storia ad aver introdotto il concetto di funzionalità del calice,   azienda familiare con una storia di quasi 300 anni, presenta  la nuova ed esclusiva linea di calici Veritas e i prodotti realizzati nel 2014 per celebrare il decimo anniversario della serie   O – “Gli originali wine tumbler”.

Il prestigioso marchio austriaco, interpretato oggi da Georg Riedel, 10ª generazione di Riedel Crystal, ha sempre curato l’eccellenza  per ottenere degustazioni professionali e  amatoriali al top.Un affascinante percorso degustativo e sensoriale si può ottenere solo con calici  speciali, come quelli Riedel studiati appositamente per ogni varietà di vino e liquore.La nuova collezione Riedel si apprezza proprio con  un percorso tasting, che utilizzando un set per vini rossi di Veritas,  dimostra come sia realmente diversa la percezione di uno stesso vino se degustato in calici differenti.
E’ questo il concetto di funzionalità su cui si basa la filosofia aziendale. Veritas nasce da una sfida lanciata dallo stesso Georg Riedel a Franz Schmid, responsabile del reparto tecnico di Weiden, uno dei quattro stabilimenti produttivi in Germania di proprietà dell’azienda: realizzare i bicchieri in cristallo al piombo soffiato a macchina più sottili e leggeri al mondo.Il risultato è spettacolare, una linea di bicchieri più alti del 15% rispetto a Vinum (la prima collezione Riedel realizzata a macchina e lanciata nel 1986), e più leggeri e sottili del 25%, ma resistenti al lavaggio in lavastoviglie, alle rotture e adatti ad un uso quotidiano e domestico (e persino ai servizi più impegnativi legati al mondo dell’hotelleria e della ristorazione).

I tecnici Riedel hanno creato una linea di bicchieri da vino perfetta per il XXI secolo: cristallo al piombo, soffiato a macchina, dall´impareggiabile sottigliezza e leggerezza, prodotto attraverso tecnologie d´avanguardia.Come sostiene Giorgio Riedel, parlando della sua ultima creazione: «Veritas combina il fascino del bicchiere lavorato a mano alla sistematica accuratezza che solo un bicchiere prodotto a macchina può garantire.» I bevanti dei bicchieri Veritas sono modellati sulla base del DNA delle varietà d’uva, che differiscono l’una dall’altra per lo spessore e il colore delle bucce degli acini, per la quantità di tannini, per il contenuto di zuccheri, per l´intensità dell’acidità e della mineralità.
I calici Veritas sono strumenti per la degustazione del vino, messi accuratamente a punto nell’ambito di workshop, sulla base dell´esperienza maturata nell’arco di tre generazioni e della competenza enologica acquisita da Riedel in oltre 60 anni. La nuova linea è caratterizzata da forme specifiche per tipologia d’uva, con calici appositamente studiati per la degustazione di Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Riesling, Viogner e, per la prima volta in una collezione Riedel, i bicchieri da Syrah e Pinot Noir, due per tipo, a loro volta distinti in base alle caratteristiche dei rispettivi vitigni del Vecchio e del Nuovo Mondo.

Un’altra novità della collezione è il calice Champagne. Il nome stesso riflette la “presa di distanza” dalla convenzionale flûte. «La scelta del nome, Calice Champagne, non è assolutamente casuale - dichiara Maximilian Riedel - è anzi appositamente studiata». E continua «Lo Champagne è un vino e come tale deve essere trattato. Che sia un Blanc de Blanc o un Cuvée, il nuovo bicchiere Champagne permette agli aromi di questo pregiato vino di svilupparsi pienamente. Il bordo, dal diametro più largo, fa sì che lo splendido profumo dello Champagne venga sprigionato, risultato impossibile da ottenere con la stretta flûte. Il design del nuovo bicchiere presenta infine un punto particolare - lo ‘sparkling point’ – necessario per esaltare al massimo l’effervescenza, componente fondamentale nell’esperienza gustativa dello Champagne».

www.riedel.com




DOGS GALA DINNERGran finale per il Trofeo Lacoste!