• MW SUGGESTIONS •

Vola la couture a Parigi

Data pubblicazione : 07/07/2016     
Autore : Silvia Cutuli


Che la couture sia l´universo del sogno e appartenga a un mondo magico e a tratti surreale, dal quale mai vorremmo ridestarci, lo ribadisce con poetica maestria Antonio Grimaldi, che nel Salon Louis XV dell´Hotel Ritz di Parigi, reinterpreta in salsa couture la storia di Icaro.
La forza autentica della tradizione sartoriale dà forma ad abiti che sembrano piuttosto sculture da indossare, così come sono scolpiti da organze triple mescolate con tonalità differenti, del grigio sfumato sul lilla.
Giochi di nudi e trasparenze svelano l´opulenza dei ricchi ricami in cristallo, e ancora piume di tulle e di struzzo dipinte a mano, conferiscono un´intensa bellezza a silhouette dalle forme e delle linee pulite. Fino all´irrompere sulla scena di immaginifiche gonne a ruota che sul davanti diventano pantaloni effetto jumpsuit da grande soirée, con l´aggiunta di pannelli strutturati che simboleggiano l´idea delle ali, evocando il mito di Icaro da cui tutto per Antonio Grimaldi è partito. Tanto che la palette cromatica richiama proprio le opere del pittore fiammingo Pieter Bruegel il Vecchio, che nel 1558 dipinse “La Caduta di Icaro”, scegliendo colori freddi e tenui come il ghiaccio, il grigio sfumato sul lilla, fino all´avorio che vira al rosa polvere.
Colori che il designer riassembla con una tensione verso l´arte contemporanea di Gerhard Richter. Risultato: creazioni come macchine costruite ad arte per volare e raggiungere i sogni, quelli di stoffa della couture.





HOPE: un bracciale per la LIFCCHANEL COLLEZIONE HAUTE COUTURE A/I 2016/17