• MW SUGGESTIONS •

Un “little black dress” è per sempre

Data pubblicazione : 29/12/2015     
Autore : Silvia Cutuli


Che il classico eppur sempre affascinante tubino nero sia per sempre, ce lo ricorda puntuale nei giorni delle feste, lei l’indimenticabile Holly Golightly di “Colazione da Tiffany”.
Eletta da un recente sondaggio inglese in testa alle “fashion influencer” di tutti i tempi, di Audrey Hepburn davvero non ci si stanca mai, anzi.
Antesignana nello stabilire un legame unico e speciale tra la diva e il couturier, unì la sua carriera al nome di Hubert de Givenchy che per lei confezionò il mitico little black dress, icona tra le icone del guardaroba femminile ieri come oggi.
Quando a celebrarlo ci pensa l’esposizione fotografica Audrey Hepburn: portraits of an icon che partita dalla National Portrait Gallery di Londra, approda all’Art Gallery & Museum The Wilson di Cheltenham, sempre su suolo inglese.
In mostra gli scatti firmati dai grandi fotografi del ventesimo secolo come Richard Avedon, Cecil Beaton, Angus McBean, Irving Penn, Terry O’Neill e Norman Parkinson che restituiscono il fascino discreto di una donna dagli occhi di cerbiatto in grado di illuminare una magrezza esile e atipica negli anni delle più prorompenti dive hollywoodiane.
Ma Audrey è Audrey, viene subito da dire, passando in rassegna le immagini che la ritraggono tra pubblico e privato, accanto alle cover vintage che i più autorevoli magazine negli anni le hanno dedicato, tutti in mostra fino al prossimo 31 gennaio 2016 nel Gloucestershire inglese.





L’imbarco è al Gate N°5! Si parte con Chanel AirlinesLET´S PARTY! CON GLI ANGELI SEXY DI VICTORIA´S SECRET