• MW SUGGESTIONS •

Quando la moda è una tela d'artista

Data pubblicazione : 06/11/2017     
Autore : Silvia Cutuli


Che l'arte contamini la moda è cosa nota. La marcia in più sta nel diventarne parte integrante, grazie ad artisti soprattutto emergenti, che con la loro particolare visione tingono alcuni capi iconici se non addirittura l'intera collezione. Nascono così creazioni uniche in quanto “griffate” ad arte e destinate a personalizzare l'intero guardaroba.

Ci ha pensato Gucci, affidandosi ai messaggi dell'artista spagnola Coco Capitán che con la sua grafia e il suo humor, scrive su zaini-tote, marsupi, felpe, t-shirt, maglie e cappotti  - parte della collezione autunno inverno – unisex e contraddistinti dal nastro Web verde-rosso- verde di Gucci e dalla doppia G oro intrecciata.
Per celebrare la speciale collaborazione, il marchio scrive un nuovo capitolo del progetto Art Wall: le opere di Capitán decorano una parete in Lafayette Street a New York "What are we going to do with all this future",  e un grande muro a Milano in Largo la Foppa “Common sense is not that common”.

Hanno appena sfilato sulla passerella della Riga Fashion Week, piattaforma di moda di riferimento dell'est europeo, le maxi t-shirt decorate dal graphic designer italiano Giulio Rossi, che ha ritratto alla sua maniera alcune grandi eroine femminili per il marchio "This is a limited edition – ENGLAND".

“Di solito inizio con l’abbozzare l’idea su carta definendo i lineamenti del viso e l’espressività del personaggio – racconta l'artista - La fase successiva prevede la realizzazione vera e propria dell’illustrazione per mezzo della tecnica del digital painting, colorazione e definizione dei dettagli. Una volta realizzata la “base” mi lascio ispirare dal volto e dalla sua espressione per disegnare accessori e decorazioni varie. Principalmente tutto parte dalla voglia di disegnare!”

E' invece Magdalena Suarez Frimkess con i suoi disegni naif e un tantino dissacranti, l'artista su cui punta Marni, ribadendo una felice e fortunata liason con l'arte. Venezuelana di nascita ma californiana d'adozione Magdalena reinterpreta con sottile ironia cartoni animati, slogan pubblicitari, ritratti di famiglia o scorci di Venice Beach, con tratti rapidi, istintivi, dalla forza immaginifica.





DOLCE & GABBANA: UN NATALE TUTTO ITALIANORITA ORA x TEZENIS: LINGERIE DA POP STAR