• MW SUGGESTIONS •

Per il prossimo inverno la Maison Prada mette tutti in attesa…

Data pubblicazione : 13/08/2013     
Autore : Francesca Intilla


L’interno di una sala d’attesa dalle pareti di un gelido grigio, tavolinetti, lampade e poltrone dalle linee pulite, geometriche e dai colori in contrasto. Sono questi gli elementi che costituiscono lo scenario della nuova campagna Prada per la Collezione Uomo FW 2013. Un cast d’eccezione. Tre attori molto diversi tra loro per età e stile personale, sono i protagonisti degli scatti del famoso fotografo David Sims, che è riuscito a riportare e trasmettere su carta un dramma ironico ed enigmatico. Ispiratosi alla Nouvelle Vague, gli scatti ritraggono rispettivamente Christoph Waltz, Ben Whishaw ed Ezra Miller sospesi nell’attesa….
Immergendoci nell’era del cambiamento della Francia irriverente degli anni 60, e come se davanti a queste immagini gli attori prendessero vita e con loro, i lunghi e profondi discorsi idealisti e moralizzanti, che hanno caratterizzato il cinema d’avanguardia di quel tempo.

 width=

Il cacciatore di taglie dell’ultimo film di Tarantino, interpreta con la sua contraddistinta classe, l’uomo dall’eleganza studiata e dallo sguardo serio e imbronciato. Ben Whishaw porta in scena un uomo dal fascino alternativo e disinvolto. I colori degli abiti fanno da contrasto allo sfondo inanimato, ed evidenziano una duplicità di spirito e di stile che è al centro dell’attitudine dell’uomo moderno nei confronti del vestire.

 width=

Infine Ezra Miller, con il suo sguardo pulito da ragazzino poco più che ventenne, aggiunge alla campagna quel pizzico di mistero e quel fascino da artista ribelle. Il fattore in aggiunta viene sottolineato anche dagli abiti che indossa, la giacca in morbida pelle dal colore rosso acceso, mette ancora di più in rilievo il carattere giovanile e anche un po’ irriverente.

 width=

Semplicità artistica e un pizzico di humor, sono questi gli ingredienti della nuova campagna della Maison Milanese…voi che parte scegliete di interpretare per il prossimo inverno?





Il flash forward di Maison ChanelCangiari: cambiamento, sviluppo, evoluzione