• MW SUGGESTIONS •

ANTONIO MARRAS FALL WINTER 2017/2018

Data pubblicazione : 15/01/2017     
Autore : Marica Basile


Un modo di presentare una collezione diverso dal solito, ma d’altronde ciò non stupisce se lo stilista in questione è Antonio Marras. Come location la Triennale di Milano, la stessa che ospita la mostra e le installazioni “Nulla Dies Sine Linea”.
Una sfilata che non ha una passerella ma che si snoda attraverso un percorso visivo ben definito che sembra voler raccontare qualcosa attraverso i modelli e le modelle che inscenano particolari situazioni.
Un perfetto connubio tra arte e moda che trova, in questa collezione, massima espressione. Una precisa volontà anche quella di voler concretizzare il dialogo serrato tra moda maschile e femminile che supera ogni barriera.
Da una parte il rigore dello stile militare dall’altro il romanticismo, espresso con i ricami, ispirato a Sergej Paradznov, l’arista poliedrico che tanto affascina Marras.
L’ ornamento diventa elemento comunicativo e simbolico: stratificazioni, pizzi e cuciture vengono destrutturate per poi essere ricomposte. I tessuti sono molteplici e si affiancano o per contrasto o per similitudine: jacquard, chiffon, sangallo, broccato, organza e pelle laminata si susseguono con quell’ordine caotico proprio delle continue metamorfosi.
L’uomo veste con pantaloni pressoché ampi e con bomber decorati “dolcemente”. Le cappe pesanti presentano applicazioni in tessuti diversi tra loro e non mancano le tanto amate giacche doppio petto. Per la donna invece, gli abiti sono lunghi e sensuali mentre l’aspetto severo delle camicie viene smorzato dai decori.
Una sorta di riflessione sul tempo e sulla memoria che si ripercuote sugli abiti tanto da caricarli di una forte identità. Occorre l’eccesso, l’eccentricità contro il luogo comune, la banalità e l’uniformità.





Marcelo Burlon County of Milan Fall Winter 2017/2018I NUOVI CODICI DEL VESTIRE FORMALE DI ELEVENTY