• MW SUGGESTIONS •

MILANO MODA DONNA DAY 1

Data pubblicazione : 25/02/2016     
Autore : Silvia Cutuli


Il sistema del tessile abbigliamento è un orgoglio italiano e va difeso. Ne è convinto Carlo Capasa presidente della Camera Nazionale della Moda che in apertura della settimana di moda milanese per il prossimo autunno/inverno 2016-2017 incalza:
"Siamo impegnati nella difesa della nostra filiera che è unica al mondo e che ogni anno ci permette con la moda di produrre per 62 miliardi di euro, restando sempre primi in Europa col 41% della produzione di abiti e accessori. Sosteniamo il sistema moda” e la presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi in apertura di fashion week, va proprio in questa direzione per ribadire che uniti si possono vincere grandi sfide perchè “la moda è sogno, è emozione, è creatività”.

Visto in passerella:

Contaminazione 
Alessandro Michele, alla guida creativa di Gucci torna a ricostruire un linguaggio che porti alla sua estetica assorbendo dice lui "come una pianta rizomatica che espande le sue radici in ogni direzione per cercare nutrimento" nel segno della contaminazione che è piuttosto una risorsa poetica. Spingendo la ricerca stilistica dalle corti rinascimentali alla New York dello Studio 54 e fino alla street art, che arriva per mano di un writer di Brooklyn fanatico della GG di Gucci, ad appropriarsi e ridisegnare il classico logo.

Glittering
E´ una femminilità d´acciaio quella cui si affida Sara Cavazza Facchini per la nuova stagione di Genny, per via di bagliori siderali che accendono i contrasti materici, tra tailleur scivolati, scolli profondi e spalle a punta. Fino ai più languidi bagliori d´oro per caftani leggeri e  frange di perline danzanti tra paillettes ed echi d´oriente. Riflessi metallici in salsa Settanta, per Peter Dundas da Roberto Cavalli tra abiti più lunghi o corti di lurex, boots glitterati, denim trattato e pelle borchiata. Colpo d´occhio sui ricami scintillanti.

Il capo passepartout
Ebbene sì, accanto all´iconico abito sottoveste, sulla passerella di Alberta Ferretti fa capolino con fare sensuale, il pigiama fluido interprete di un languido romanticismo che non rinuncia a sete e intarsi in pizzo. Si riveste di chiffon e stampe floreali, quando non è arricchito da un vaporoso collo di pelliccia. Mai senza, anche di sera quando cede alle lusinghe del velluto nero con piping bianco a contrasto.

Flower power
E´ al profumo di rosa, da sempre fiore caro alla stilista Anna Molinari la nuova collezione Blugirl, che non rinuncia alle tanto amate stampe floreali mescolate a fantasie in bianco e nero. Per dare il senso di uno stile vittoriano e romantico insieme, affidato a giochi di trasparenze ma pudiche, che non svelano la pelle bensì altri strati leggerissimi. Invertendo un pò l´ordine delle cose con l´intimo che esce allo scoperto.

Da afferrare al volo
Si chiama "Furrissima" la nuova collezione di borse firmata Simonetta Ravizza tra clutch preziose e sac-bag che accompagnano in passerella il look di donne ironiche, sofisticate e anticomformiste che indossano anche la più lussuosa pelliccia con estrema nonchalance, quasi a voler ribadire che sì lo stile è anche questione di testa. Nuance naturali, proporzioni pulite e moderne, insieme a esuberanti colpi di black & white enfatizzano così la preziosità della pelliccia che mette a nudo la sua anima casual.





URBAN CHIC: LA DONNA ELEVENTY FW 16/17 SOFISTICATA NELLA SUA PRATICITÀ.Persol e Scott Eastwood ti invitano a scoprire la nuova campagna Meet The New Generation