TUTTI
Allegria di naufragi. La minaccia del Paradiso
ALLEGRIA DI NAUFRAGI. LA MINACCIA DEL PARADISO


Ancora una volta (e quest’anno non è stata la Sola), Miuccia Prada rappresenta, con la veemenza teatrale di una scena dove luce, colore, ambienti e forme concorrono alla stessa causa, il compiersi di un umano conflitto.

Roccobarocco. Trame animalier nelle terre dell’India
ROCCOBAROCCO. TRAME ANIMALIER NELLE TERRE DELL’INDIA


Roccobarocco Fashion show, Milano primavera/estate 2014

 La visione di Stefano Pilati
LA VISIONE DI STEFANO PILATI


L’armonia nelle contraddizioni, è la dialettica cui tende Zegna, sotto la guida di Stefano Pilati, che quest’anno presenta in un contest rivoluzionario e sperimentale, dove l’estetica è raccontata attraverso un percorso sonoro e visivo.

Inequivocabile classe firmata Giorgio Armani
INEQUIVOCABILE CLASSE FIRMATA GIORGIO ARMANI


Estetica del divenire, fluido movimento che vede il colore protagonista di una filosofia stilistica che si rinnova senza rivoluzione e conserva le proprie cifre distintive.

Jiwenbo. Ritorno all’essenza
JIWENBO. RITORNO ALL’ESSENZA


La filosofia zen conquista le passerelle milanesi con la collezione di Jiwenbo, essenziale, minimalista, spogliata d’ogni orpello e ridondanza.

Vivienne Westwood. La luce oltre la superfice
VIVIENNE WESTWOOD. LA LUCE OLTRE LA SUPERFICE


Bianco e nero anticipano i colori della terra: mattone, sabbia bruciata, terracotta, mustard.

Corneliani, esotismo sartoriale
CORNELIANI, ESOTISMO SARTORIALE


Sono le terre e i profumi d’Oriente, ques’anno, ad ispirare la collezione SS 2014 diretta da Sergio Corneliani.

Il neo-romanticismo di Frida Giannini
IL NEO-ROMANTICISMO DI FRIDA GIANNINI


La classe ha un’attitudine decisa, una vena d’estro nella propria essenza e perché no, uno sguardo romatico oltre alle cose. Gucci questo lo sa, e porta in scena la più raffinata arte di un eclettico dualismo.

Eleganza d’animo nelle dolci estati di Daks
ELEGANZA D’ANIMO NELLE DOLCI ESTATI DI DAKS


Lo stanting languido e l’eleganza ovattata del gentiluomo anni ’30 emergono in giacche a doppiopetto, tessuti leggeri in piquè e lane pettinate.

Tomas Maier e l'energia dei contrasrti
TOMAS MAIER E L'ENERGIA DEI CONTRASRTI


Una nuova eleganza fondata su dictomie e contrasti, quella proposta da Tomas Maier per Bottega Veneta, con inusuali proporzioni e strutture dalle volumetrie interessanti, rafforzate da citazioni cromatiche forte e proposte optical printed

« Pagina precedente     30  31 [32] ]
Pagine Totali: 32