• MW SUGGESTIONS •

Francesco Scognamiglio approda a Parigi

Data pubblicazione : 05/07/2016     
Autore : Redazione MW


"Non possiamo cambiare il vento ma possiamo orientare le vele."
Così pensava Anthony Robbins e quel vento d´ Oltralpe, nei giorni di una Parigi sfavillante e fiera, ha chiamato uno dei nostri giovani talenti, ambasciatore della bellezza italiana nella Capitale con cui da decenni ci contendiamo lo scettro dello stile.
Ad aprire la kermesse quest´ anno è Francesco Scognamiglio, chiamato da Elie Saab, membre correspondant de la Chambre syndicale de la haute couture, per un ritorno al suo primo grande amore: alta moda e sartorialità.
Quale miglior vento per dispiegar le ali proprio in quella direzione e far della Sua Musa, la donna partenopea, un´ Icona globale di immaginifica regalità.
Proprio la Sua terra d´ origine e lo spirito che aleggiava hanno ispirato l´ artista nella creazione di figure solide, quasi severe con quei volti coperti, fasciati da fitti ricami. Un´ eleganza grandiosa si alterna all´ attitude decadente della Napoli di un tempo, di antichi palazzi nobiliari sopravvissuti e risorti dalle ceneri.
Così si svolge la collezione, in una continua e armoniosa alternanza tra nero, oro e cromatismi più delicati.
Un´ alta moda coraggiosa, che sa guardarsi indietro prima di procedere, che sa prendersi del tempo. Introspettiva, colta, grata all´ arte del saper fare e all´ artigianale sapienza partenopea. Un´ alta moda che un poco ci ricorda quei fiori bellissimi, nati quasi per volere del destino, su un fazzoletto di terra fertile che avevamo scordato. Eppure, era lì.





Ho imparato a sognareHOPE: un bracciale per la LIFC