• MW SUGGESTIONS •

DIARIO DI UNA GIORNALISTA ALLA FASHION WEEK

Data pubblicazione : 18/06/2017     
Autore : Marica Basile


Sabato 17 Giugno.

Dopo aver scelto l’unico paio di sandali comodi presenti nella mia scarpiera rigorosamente neri (per la serie che il nero sfina anche il collo del piede e sta bene con tutto) ho affrontato l’afa e il caldo milanese per essere presente agli appuntamenti che la Fashion Week mi ha riservato.

La prima sfilata in programma è stata quella di Christian Pellizzari, giovane stilista emergente supportato dalla Camera Nazionale Della Moda. Dopo aver superato le solite trafile “burocratiche” (passare la lista nominale molte volte è peggio che passare i controlli in aeroporto) e aver preso posto, le luci si accendono su una passerella al quanto essenziale, “costruita” nella Fabbrica del Vapore. Una collezione non solo per l’uomo che ama gli shorts, i bomber e il denim ma anche per la donna che non rinuncia ai volumi importanti, al floreale e alle longuette con spacchi vertiginosi.  Dopo il well done generale, bevuto un sorso d’acqua e mangiucchiato qualche cracker la tappa seguente è stata davvero una piacevole “scoperta”.

 width=
Ogni qualvolta mi ritrovo davanti allo showroom Antonio Marras è sempre un’emozione. Stavolta però c’era una novità: la presentazione della nuova I’m Isola Marras curata da suo figlio Efisio, il nuovo Direttore Creativo. Ed è qui che viene il bello. Mi sono trovata davanti un ragazzo giovanissimo con quella luce negli occhi tipica di chi ama il suo lavoro e conosce perfettamente i principi cardini della sartoria. La nuova generazione che apprende dalla “vecchia” per rimodernarla e presentarla sotto una luce del tutto nuova. Il genere è quello punk underground che però profuma di romantico: felpe bucherellate che si indossano con platform e parigine a rete, bomber ricamati che sdrammatizzano i look più classici e abiti formali che si accorciano nelle lunghezze pur mantenendone le strutture. Capi divertenti, che giocano sul mix and match di più elementi, adatti al popolo teen e non solo. Un grande debutto che lascia presagire una ventata di freschezza nel brand.

 width=
Tra una chiacchiera e l’altra il tempo è volato e dando un’occhiata all’orologio mi sono resa conto che sarei dovuta andare all’ultima sfilata in calendario. Ho raggiunto in fretta e furia il Gate17 alla volta di Marcelo Burlon. Tantissimi gli ospiti nel parterre come ad esempio Marracash che hanno ammirato le nuove proposte da utilizzare magari nei loro video clip musicali. Una sfilata trasformata in spettacolo con la performance live di Abra che si è esibita mentre una sfilza di modelli e modelle le giravano attorno. I look proposti includevano parkas, giacche con zip, bermuda mentre trasparenze, crop top, felpe over per la donna. Una vasta scelta di fantasie e colori: dal floreale alle stampe classiche Burlon, passando per il blu, il rosso e il nero.

 width=
E’ stata una giornata intensa e mentre cerco di trovare l’outfit giusto per domenica, l’unica cosa di cui sono sicura è, che sarà davvero ricca di fashion appointments.

 
























Ermenegildo Zegna Spring/Summer 2018DIARIO DI UNA GIORNALISTA ALLA FASHION WEEK