• MW SUGGESTIONS •

Di check in check: la moda al quadrato

Data pubblicazione : 09/10/2017     
Autore : Silvia Cutuli


Ognuno di noi conserva nell'archivio segreto dei ricordi di serate d'autunno sul divano avvolte nel più classico plaid. Nessuna paura per quest'inverno il nostro caro, avvolgente e caldo amico esce allo scoperto conquistando abiti e accessori per la stagione fredda.
Chiamatelo tartan, check o fantasia scozzese, fatto sta che lo stile al quadrato riesce come pochi a scaldare gli animi quanto il guardaroba, in un intrecciarsi di trama e ordito nei toni caldi della natura come del più algido ma molto fashion, black & white. 
Perché ora come non mai, l'eleganza affidata alla trama a scacchi diventa democratica e da sfoggiare da mattina a sera. Se in principio infatti, il particolare disegno dei tessuti in lana delle Highland scozzesi, (facilmente associato al tipico kilt) era segno distintivo dei clan nobiliari del Paese, nel tempo il tartan ha sperimentato nuovi schemi, materiali e storie.
Dall'iconico Burberry check progettato ai primi del Novecento dalla casa inglese che ne ha fatto quasi un marchio di fabbrica tra i più riconosciuti, all' anti-freeze jacket realizzata nel tessuto plaid (cashmere McGregor) indossata dal magnifico James Dean nella pellicola "Gioventù bruciata". Passando con disinvoltura dal rigore di epoca vittoriana alla contestazione punk degli anni Settanta, quadri e quadretti non disdegnando il country style, rimandando a certe atmosfere della brughiera inglese, quando non citano in maniera (in)diretta il mood grunge in auge negli anni Novanta.
Fatto sta che arrivando ai giorni nostri, l'eclettico motivo geometrico si fa (di)segno di più originali racconti di moda, da condire a piacimento a seconda dell'umore e dell'occasione d'uso. Sfoggiate la nostra gallery.





MELANIA FUMIKO: ELEGANZA SENZA TEMPOLE TOP-MODEL SON TORNATE