• MW SUGGESTIONS •

Da Hollywood, destinazione Milano.

Data pubblicazione : 24/06/2016     
Autore : Redazione MW


Ebbene si, è riuscita a salvarsi. Grazie a un ritrovato e generalizzato senso di leggerezza.
Milano: Una città che si lancia in passerella avvolta da una leggera brezza effervescente.
Un´esigenza o una vocazione per chi sceglie Milano come piazza.
Già, perché Milano non è azzardo, Milano non tira i dati e si affida alla sorte, ma calcola. Calcola ogni mossa, calcola ogni taglio e intarsio; Milano stringe alleanze commerciali e di stile. Milano non si inganna  ma, forte di una tempra pragmatica sa comunque farci volare o per lo meno, sorvolare i malumori e il grigiore di un lungo inverno.
C´è chi aspira al viaggio in terre remote, con sandali in gomma e parka sottratti al costume Navajo (Prada) o chi approda in Guatemala con 83 diverse cromie attraverso le lussureggianti foreste pluviali di Selva Lacandona. (Etro)
Talvolta, può non essere un viaggio ma piuttosto uno stato mentale, fatto di onirici miraggi,  sapori retró degustati tra cartoon vintage e motivi floreali. Le cravatte diventano fiocco, si intravedono calzini in pizzo e poi... Appare la donna. La dama coperta da  cappelli del 700, pizzi rococò e un romantico mix di colori e stampe floreali. Un viaggio, quello di Alessandro Michele, trasognante, intimistico. Un viaggio nel tempo.Perché la moda, senza provocazione alcuna ne velleità, può esser anche questo. (Gucci)
Milano va´ oltre lo show ed è stanca di chiudere con il consueto interrogativo " ma chi lo indosserà".
Non per nulla a calare il sipario, ancora una volta, è Re Giorgio con ben saldo tra le mani lo scettro dell´ eleganza.
Lui, proclamato Saggio della moda, sa di remare un poco contro corrente  ma alla suddetta domanda ha risposto con una collezione che parla da se´.  Arriva ai giovani con lievi cenni pop, ma la indosseranno tutti. Fedele ai Suoi usuali cromatismi, alle forme morbide e destrutturate, ai codici di un´ eleganza understatement.
Aria d innovazione, senza rivoluzione.Del resto, in tempo di pace, non occorre rivoluzione e Milano, in fatto di stile, dorme sonni tranquilli.





INDOSSA I COLORI DEL MEDITERRANEOLO STILE VIAGGIA SU DUE RUOTE