• MW SUGGESTIONS •

CHIUSURA POSITIVA PER MILANO MODA UOMO

Data pubblicazione : 19/01/2016     
Autore : Paola Luchetti


 width=
Dal 15 al 19 gennaio si sono svolti i tre giorni di sfilate della moda maschile, con un calendario ricco di appuntamenti. 39 le sfilate in calendario, 45 le presentazioni e 5 quelle su appuntamento.
Un totale di 87 collezioni, 9 in più rispetto a gennaio 2015. La grande novità di quest’anno è stata la concessione, da parte del Comune di Milano,  ad usare per i catwalks e gli eventi la  sontuosa Sala Cariatidi di Palazzo Reale.

Carlo Capasa, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana ha  affermato: “La settimana della moda maschile italiana è la più internazionale ed importante del mondo. Inizia a Firenze con Pitti per proseguire a Milano con le sfilate dei grandi brand. Rappresenta un punto di riferimento per i compratori e per la stampa di tutto il mondo. E’ importante, in questo momento, intercettare l’energia positiva che Milano ha vissuto nel 2015 per rafforzare il ruolo internazionale e innovativo della città, continuando a lavorare sempre di più su concetti di innovazione e di accoglienza. La moda si conferma in Italia uno degli asset più vitali e trainanti. Anche le istituzioni ci prestano maggior attenzione. Non a caso il fatto che per la prima volta il Comune di Milano abbia messo a disposizione la Sala Cariatidi come location, rappresenta un forte esempio di collaborazione che va in questa direzione”.


Photo credits: Camera Nazionale della Moda & www.imaxtree.com





“LO SPLENDORE DELLA VITA” nuova campagna Salvatore FerragamoMarni Prefall 2016 tra rigore e frivolezza