• MW SUGGESTIONS •

Atelier Veneziani. Un salotto nel cuore di Milano. In mostra fino al 24 Novembre 2013

Data pubblicazione : 23/10/2013     
Autore : Valeria Palieri


Con le sue pellicce ha avvolto l´alta borghesia nel secondo dopoguerra trasformando il suo atelier in un ritrovo mondano per dive e divine internazionali. A ricordare oggi “la Jole milanese” è una mostra evento che ne ripercorre la vita, la carriera e i successi internazionali.

Nel salotto del suo lussuoso atelier, al civico 8 di Via Montenapoleone, erano solite incontrarsi dive e celebrità internazionali insieme alle protagoniste della mondanità e dell´aristocrazia milanese, tutte attratte, senza esclusione alcuna, da quella donna sofisticata e solare dal temperamento vivace e curioso. Pioniera del colore, delle lavorazioni a tweed, stilista e pellicciaia, Jole Veneziani , classe 1901, pugliese di nascita, milanese d´adozione, è stata l´interprete indiscussa del secondo dopo guerra e degli anni del miracolo italiano. Tra le prime a captare il desiderio di rinascita, leggerezza e serenità di un capoluogo lombardo dilaniato da bombe e macerie. “Quando decido una cosa, la faccio subito. Per me non esiste la parola domani” ripeteva con convinzione la designer, lo sguardo celato da grossi occhiali da sole che lei stessa disegnava nelle fogge più estrose. Protagonista della creazione negli anni 60´ e 70´ dell´Alta Moda italiana fu tra i grandi indimenticati couturier che con le loro collezioni varcarono la soglia della celebre Villa Torrigiani a Firenze: era il 12 febbraio del 1951, quando il Bel Paese consacrava tra gli annali della moda la sua prima sfilata decretando la nascita del Made in Italy. Da allora il nome di Jole Veneziani si impresse indelebilmente anche oltreoceano, non solo tra gli esperti del settore ma anche sulle copertine dei magazine più in vista, a partire dalla celebre rivista “Life” che la immortalò in prima pagina come emblema di raffinata creatività. Un riconoscimento importante destinato a pochi come quel Giglio d´Oro della Moda assegnato alla stilista nel 1952. A celebrare oggi la figura magnetica della couturier è la mostra “Jole Veneziani. Alta Moda e società a Milano” ospitata fino al 24 novembre presso gli spazi di Villa Necchi Campiglio, la casa museo di proprietà del FAI (Fondo Ambiente Italiano). L´esposizione, curata da Fernando Mazzocca e promossa dalla Fondazione Bano e dal Fai, propone al pubblico, insieme a un itinerario suggestivo nella carriera della designer, anche un tuffo nella società meneghina post bellica, aprendo un dialogo tra la storia della moda e quella del Novecento italiano. Tra bozzetti, creazioni dell´epoca, fotografie private e oggetti di sartoria, accuratamente selezionati dall´Archivio Veneziani, prende vita un percorso ragionato sullo stile di vita dell´alta borghesia di quegli anni, dalla ritualità agli svaghi quotidiani fino alle serate mondane in società.





Backstage. Sguardi misteriosi d'OrienteGiorgio Armani. One Night Only New York