• MW SUGGESTIONS •

A proposito di: KARL LAGERFELD

Data pubblicazione : 13/04/2018     
Autore : Marica Basile


 width=
Karl Lagerfeld
e subito ci viene in mente la sua divisa “d’ordinanza”: occhiali scuri, capelli bianchi fermati in un codino basso, camicia con collo altissimo chiusa in una giacca perfetta, spilla gioiello e guanti senza dita.

Quanti di voi sanno che Monsieur Karl non si è sempre presentato così? Nonostante il successo conquistato grazie alla direzione del proprio marchio, della maison Chanel e alla collaborazione con Fendi, la sua immagine era poco credibile (a suo dire) nel fashion system a causa dei chili di troppo. Si è forse perso d’animo? Assolutamente no. Grazie ad una dieta speciale ha perso ben 40 chili in un anno, raggiungendo la forma fisica che ostenta in ogni occasione.

Lavorare nel mondo della moda, però, non era il suo sogno, voleva fare il caricaturista fidandosi delle sue grandi doti artistiche.
Era un ragazzo che si annoiava molto facilmente sebbene fosse nell’Olimpo della moda dell’epoca, tra Pierre Balmain e Yves Saint Laurent che, non considerava poi così geniali. Dopo un po’ di anni, trascorsi tra una spiaggia e l’altra, trovò pace nel suo primo negozio Lagerfeld. Cosa lo spinse ad iniziare questa avventura? Il consiglio della veggente di Christian Dior, Madame Zereakian.

Nonostante sia circondato da tante persone, ha solo una migliore amica: la gatta Choupette, l’unica coinquilina che ha l’onore di condividere con lui gli spazi privati. Assolutamente contrario al matrimonio, al diventare padre preferisce essere il padrino ricco dei suoi nipotini. Storie d’amore? Top secret. Età? C’è chi dice 85 ma lui afferma, convinto, 83!