• MW SUGGESTIONS •

In attesa dei Saloni 2018!

Data pubblicazione : 04/04/2018     
Autore : Franca D.Scotti


Mentre cresce l’attesa per i Saloni 2018, andiamo a scoprire qualche novità in giro per Milano, sempre più effervescente e dinamica nelle zone del Fuorisalone. 

C'è un nuovo riferimento: é il Rainbow District Milano, nel quartiere di Porta Venezia, tra le vie  Lecco, Panfilo Castaldi,  Lazzaretto,  Lazzaro Palazzi, Tunisia,  Melzo, improntato ai valori storici, sociali e multiculturali della città.
Nuovo distretto, nuove iniziative, un artista spagnolo per la prima volta a Milano… In Porta Venezia per la Milan Design Week 2018 per scoprire, in un contesto che inneggia alla libertà di espressione, qual è il filo che lega arte moda e design, da Elio Fiorucci ad Antonyo Marest.
Con il Patrocinio del Comune di Milano e del Municipio 3, il nuovo Rainbow District Milano partecipa per la prima volta alla Milan Design Week con una serie di iniziative riassunte nel titolo “Inclusion&Inspiration”, che vogliono segnare un ritorno alle origini della creatività.
Proprio in questo contesto,  che inneggia alla libertà di espressione, sarà perfetto l’omaggio a Elio Fiorucci,  che in Porta Venezia ha vissuto e insediato il suo quartier generale, viaggiatore e collezionista di colori, luci, simboli e oggetti da lui poi trasformati in pezzi iconici e cult.
 
La mappa della Design Week milanese si arricchisce quest’anno anche di un altro  “nuovo” quartiere: Romana Design District®.
Un tempo fra le più popolari della città, oggi la zona che si sviluppa attorno a Corso di Porta Romana e Corso Lodi, fino a poche centinaia di metri dal Duomo, è fra le più dinamiche dal punto di vista creativo, scelta anche da vip e intellettuali come meta residenziale, professionale o di svago.
Con la sua vivacità culturale e imprenditoriale, Romana Design District® vuole quindi diventare un nuovo punto di riferimento nel grande contenitore del Fuorisalone per quanto concerne il design, la creatività e l’arte.
Un distretto ricco di contenuti e proposte, con radici profonde nella storia, ma proiettato verso l’innovazione.
Non a caso agli inizi del Novecento da Porta Romana partì quel fervore industriale e operoso che ha portato Milano a essere ciò che è oggi, quella spinta verso la modernità celebrata da Umberto Boccioni che in via Adige aveva il proprio studio.

Insieme al Design, infatti, l’Arte sarà l’altra grande protagonista di Romana Design District® grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Arteam che realizzerà un vero e proprio museo diffuso nelle location del circuito, coinvolgendo giovani e talentuosi artisti selezionati fra i finalisti dell’Arteam Cup 2017.
Il lungo boulevard – assunto ormai a simbolo della città per milanesi e turisti – sarà dunque l’asse portante attorno al quale si svilupperanno eventi e iniziative legati al mondo del design e dell’arte: una vera e propria “yellow line” della creatività che corre parallela al percorso della linea 3 della metropolitana meneghina e la rievoca anche nella scelta del colore “giallo Milano” per il logo.

Infine un’altra zona più defilata, ma interessantissima da esplorare, già vocata al  design e alla creatività per la presenza del Politecnico milanese: è il neonato Distretto In/Bovisa.
Si tratta di un progetto culturale, di aggregazione e comunicazione, dell’Associazione Zona Bovisa, al servizio di tutte le iniziative e i soggetti presenti nel quartiere. Un distretto che non sarà attivo solo per il Fuorisalone, ma che continuerà a vivere tutto l’anno puntando fortemente sull’innovazione.







Evasioni primaveriliRITORNA IL FANTASTICO PROGETTO DEDICATO ALL' EMPOWERMENT FEMMINILE